Mariel, dalle passerelle di Parigi a Lugano – Dopo la sfilata in Francia la stilista approda alla Camera della moda in Svizzera, grazie a capi originali e pezzi unici dello stile italiano

Successi importanti e fuori dai confini italiani per la stilista di Arce Marilena Spiridigliozzi, con le sue collezioni “Mariel” e “Mon Amour”. In particolare quest’ultima ha colpito nel segno in Francia dove ha partecipato alla settimana della moda di Parigi.
Capi originali, pezzi unici che all’arte dello stile italiano e della sartoria di pregio, uniscono veri capolavori dipinti a mano. La collezione che Marilena Spiridigliozzi ha appena presentato a Parigi lascia senza fiato, per le sue ispirazioni, per la natura che dal ruolo di musa diventa protagonista ed emerge con timida prepotenza dalle creazioni firmate dalla stilista. Foglie, fiori, acqua sono i motivi ricorrenti delle sue "opere d’arte", il mood che caratterizza l’intera collezione. E anche la scelta dei materiali è singolare. Perché accanto ai pregiati ricami ed ai dipinti a mano che la stessa Marilena realizza sugli abiti, ci sono anche fiori e foglie realizzati con la plastica delle bottiglie, all’insegna di un riciclo creativo elegante e mai banale. La natura, in pratica, si riappropria dei suoi spazi e utilizza i suoi ‘nemici storici’ per affiorare delicatamente su abiti da sposa che non passano inosservati.
«La natura – precisa la stilista – è il leit motiv di quasi tutti i miei lavori, anche se declinata in modo diverso a seconda delle occasioni e dell’abito. A Parigi ho partecipato alla settimana della moda, un evento di importanza mondiale nel settore della moda, con stilisti provenienti da tutto il mondo che hanno esposto come me le loro creazioni, che poi hanno sfilato anche in passerella. Io ho portato la nuova collezione ‘Mon Amour’ con un titolo non a caso francese perché voleva essere un omaggio alla terra che ci ha ospitati. Si tratta di una linea che oggi viene definita ‘pret a couture’. Ma ho portato anche capi della linea Mariel Alta moda, con sposa, cerimonia e sera».
Creazioni di Mariel sono già in esposizione in negozi di Milano, Roma, Dubai. E, dopo Parigi, sono arrivate importanti richieste da Cannes, dove una boutique esporrà una collezione Mariel inedita in occasione del Festival del Cinema, ma anche da Russia e Cina, una delle prossime tappe della storia di questa giovane stilista di successo.
Nell’immediato futuro, invece, c’è la Svizzera. Marilena Spiridigliozzi è stata infatti invitata ad un importante evento a Lugano, dove parteciperà ad un galà il 26 luglio, durante il quale sfilerà la sua collezione. Il giorno successivo le interviste con le principali emittenti e testate giornalistiche svizzere e, infine, una cena con le autorità locali perché la stilista e’ stata nominata membro esecutivo della Camera della Moda Svizzera. Per l’occasione sta realizzando in questi giorni un nuovo abito un modello di alta moda che farà parte della sua collezione, la più importante, quella che la accompagnerà sulle prossime passerelle in Cina, Russia, Emirati ed America.

69
Da: ; ---- Autore: