Naufraga l’Isola, vince il Cassino –

Naufragio senza attenuanti per l’Isola Liri che nell’anticipo del sabato è stata sommersa di reti sul campo della Cisco Roma, un 4 a 0 che lascia ancora a zero punti la formazione isolana salita a Roma nella speranza almeno di strappare un punto, troppo forte i romani o troppo deboli l’Isola Liri, il quesito in questo momento lascia pochi dubbi la seconda ipotesi ci sembra più consona. D’altronde i numeri parlano purtroppo chiaro, 4 gare altrettante sconfitte, 10 reti subite e 1 sola realizzata e poi domenica alla quinta giornata arriva al Nazareth il Cassino in un derby drammatico e ricco di significati anche per la presenza almeno fino a domenica prossima sulla panchina dei biancorossi di mister Sandro Grossi e per chi è tifoso del Cassino sarà un dolce amarcord.

In settimana dopo la Caporetto romana bocche cucite tra gli isolani si sta provando a blindare il gruppo nella speranza di caricare tutti i componenti della rosa per una gara che definirla della vita ci sembra eccessivo ma in ogni modo d’importanza fondamentale per ripartire e sperare di raggiungere la salvezza unico obbiettivo di questa stagione.

 

Vince ma come si dice non convince il Cassino che al termine della gara interna contro il fanalino di coda Noicattaro si accontenta della rete del giovane Scappaticci per incamerare tre punti preziosi che dopo 4 turni portano il gruppo di mister Pellegrino a sole tre lunghezze dalla vetta attualmente monopolio di tre formazioni Gela, Catanzaro e Monopoli.

Come oramai consuetudine bastano solo 5 minuti e il Cassino va in rete, è il giovane Scappaticci nativo di Aquino a siglare la rete che poi alla fine porterà i tre punti, poi gioco d’accademia con l’unico obbiettivo di non commettere errori, così è stato anche perché onestamente parlano l’attuale Noicattaro è veramente poca cosa, infatti, lo zero in classifica ci sembra adeguato alle potenzialità espresse del gruppo di Carella tecnico dei pugliesi che intervistato nella trasmissione CUORE AZZURRO in onda su RadioCassinoStereo tutti i giovedì dalle ore 18.00 alle ore 19.00 aveva affermato di salire a Cassino con il chiaro intento di vincere, azzardato.

La squadra è in crescita e domenica c’è la concreta possibilità di una vittoria esterna, anche se essendo un derby bisogna considerare che di solito i favoriti non vincono mai, in ogni modo una vittoria lancerebbe definitivamente il gruppo del presidente Murolo nell’olimpo di questo torneo cancellando tutte quelle paure palesate nelle gare precedenti che non hanno ancora fatto innamorare il pubblico di casa sempre vicino a questi colori ieri 750 spettatori di cui solo 400 paganti ci sembrano veramente pochi per gli sforzi della dirigenza.

Domenica tutti ad Isola del Liri per la definitiva consacrazione, vi ricorda la radiocronaca integrale in esclusiva radio su RADIOCASSINOSTEREO a cura di Max Massimo Marzilli con il commento tecnico di Roberto Rotondo dalle ore 14.45.

49
Da: ; ---- Autore: