‘Nel Pdl solo chi pratica la politica del fare’ – Il consigliere preoccupato da un diffuso fenomeno di ‘opportunismo’

COLFELICE – Passare da destra a sinistra, ma più spesso da sinistra a destra, secondo la pratica attuata recentemente da alcuni consiglieri comunali, rende la politica opportunistica e la danneggia alla base.
A pensarlo è il consigliere di maggioranza del PdL, Giovanni Mastromattei.
«Cambiare partito, dopo che nelle ultime elezioni amministrative provinciali sono stati appoggiati candidati di sinistra o del terzo polo – ha spiegato in una nota – sembra sia diventata una strategia per sfruttare la corrente del momento. Ci sono persone – ha aggiunto – che si stanno adoperando per attuare un simile spostamento politico e si tratta di appartenenti indifferentemente alla maggioranza o all’opposizione». Mastromattei si dice quindi pronto a contrastare chiunque anteponga strani ideali politici. «Vorrei ricordare che nel momento in cui sono entrato a far parte di Forza Italia – ha precisato – i consensi del movimento politico sul territorio sono cresciuti fino a lambire la soglia del 40%, un risultato storico che ha riportato un certo equilibrio in un Comune per troppo tempo sbilanciato a sinistra. In passato – ricorda ancora Mastromattei – certe persone hanno talvolta mosso critiche all’operato di importanti esponenti di partito a livello provinciale e nazionale e adesso non permetterò che taluni soggetti possano entrare a far parte del partito. Il PdL – ha infine ribadito citando Berlusconi (“voi pensate al vostro partito e ai vostri ideali che il Popolo della Libertà di Colfelice ci penso io”) – offre spazio solo a gente che pensa a far politica del fare e non all’opportunismo che troppo spesso ha creato “danni”».

13