Nel recupero di campionato torna a vincere il Frosinone – Battuto il Brescia per 1 a 0 il Frosinone torna a far sorridere tutto il gruppo ciociaro tifosi su tutti che anche nella giornata di festa e con un tempo da lupi non hanno fatto mancare il loro incitamento ai propri beniamini.

Forse ci voleva una vittoria per scacciare i fantasmi che aleggiavano intorno al Frosinone dopo giornate e sconfitte che avevano lascito tutti con l’amaro in bocca con questa vittoria torna il sereno e il sorriso sulle labbra degli addetti ai lavori, che me compreso avevano evocato soluzioni drastiche per riportare almeno la serenità.
La gara con il Brescia nasce sotto la buona stella, infatti, Moriero recupera all’ultimo minuto Santoruvo e Del Prete il primo poi addirittura decisivo nell’economia della gara.
Gran merito della vittoria in ogni modo bisogna ascriverlo alla gara perfetta e decisiva offerta dal portiere Sicignano autore di almeno 4 interventi miracolosi operati sugli uomini d’Inchini che nonostante una pressione continua non sono riusciti a superare la difesa di un Frosinone che ha ringhiato su tutti i palloni.
Il primo tempo scorre con le due formazioni che impostano la gara sulla gran corsa ma tranne che in rare occasioni non infieriscono consentendo giocate di rimessa che danno respiro alle manovre con il pubblico che apprezza, unica emozione la traversa di Basso dopo pochi minuti e le ammonizioni di Scarlato e Maietta e quella pesante per proteste di Sicignano, ammonizione che costerà un turno di stop per il portiere canarino.
La ripresa si apre con l’episodio decisivo per la gara, minuto 2 Santoruvo vince un contrasto sulla trequarti, entra in area e tira, il portiere ospite Arcari respinge proprio sui piedi dello stesso attaccante ciociaro che riprende e insacca 1 a 0 e palla a centro.
La gara non cambia con il Frosinone che si chiude, Moriero cambia Calil e fa entrare Biso, Giubilato per Scarlato e Mazzeo per Basso, da registrare l’ammonizione, anche questa pesante di Basha che essendo diffidato salterà la gara contro il Cittadella per squalifica. Ultima emozione quella che al minuto 91° capita sui piedi dell’airone Caracciolo che da buona posizione in area calcia alle stelle regalando la vittoria al Frosinone che tira un grosso sospiro di sollievo.
Buona la risalita in classifica che ora sorride al Frosinone che adesso non dovrà fermarsi, per regalare altri sogni a tutti i suoi sostenitori. AVANTI TUTTA.

34
Da: ; ---- Autore: