‘Nessun raddoppio di spesa per la raccolta dei rifiuti’ – L’assessore all’ambiente Colantonio replica al consigliere Marzilli

ARCE – «Nessun raddoppio di spesa per la raccolta dei rifiuti, i cittadini possono verificarlo consultando direttamente agli atti».
Il capogruppo Vincenzo Colantonio torna a rispondere a nome dell’amministrazione comunale alle sollecitazioni del consigliere d’opposizione Marcello Marzilli, che nei giorni scorsi aveva criticato i risultati, in termini di spesa, del nuovo servizio di raccolta porta a porta.
«L’amministrazione – dice Colantonio – non risponde delle attività dei funzionari e dei dipendenti del comune e non ha nessun potere coercitivo nei loro confronti. La giunta e i consiglieri comunali possono fare solo una valutazione degli atti come può fare qualsiasi cittadino, visto che, per opera di questa amministrazione, tali documenti sono a disposizione di tutti, su internet. Se può interessare, la nostra valutazione è diametralmente opposta a quella del consigliere Marzilli e riteniamo che non ci sia stato nessun raddoppio di spesa nelle determine inerenti la raccolta dei rifiuti, e invitiamo tutti a consultare gli atti. Abbiamo la massima fiducia nei dipendenti e nei funzionari del comune – aggiunge l’assessore – e preferiremmo fossero impegnati nella loro attività principale, quella di attuare gli indirizzi amministrativi, invece che a rispondere a questioni campate in aria. Che non sono tali non lo diciamo noi ma tutti gli enti, interni ed esterni al comune, a cui il consigliere Marzilli si è rivolto. Non ci risulta esserci alcuna “inchiesta interna” ma solo tempo perso a redigere lettere di risposta, dovute ma inutili. Forse – rincara ancora – alla luce delle continue riduzioni di personale e di spesa, sarebbe auspicabile che il legislatore inserisca una contribuzione al costo del disbrigo della pratica anche per tutte le richieste e gli esposti che risultano infondati, ma che comunque rappresentano un costo perché sono atti che vanno evasi. Finché non ci sarà – ha concluso Vincenzo Colantonio – il consigliere Marzilli potrà continuare a sbizzarrirsi, tanto pagano i cittadini arcesi e non».

12