‘Nomina del nuovo funzionario, un pasticcio che non risolve nulla’ – L’ex assessore Marco Marzilli non risparmia le critiche al provvedimento

ARCE – La nomina del nuovo funzionario municipale viene definita “un pasticcio” dall’ex assessore al Bilancio Marco Marzilli.
Intanto, l’opposizione consiliare si prepara a dare battaglia. Come era prevedibile, non si sono fatte attendere le critiche alla nomina del nuovo responsabile dell’Area economico-finanziaria del comune di Arce.
Le prime dure critiche arrivano proprio da Marzilli il quale, fra le righe, lascia intendere che gli atti predisposti sono carenti di alcuni requisiti e soprattutto incoerenti con le scelte finora assunte dall’Amministrazione del sindaco Simonelli.
«Siamo sicuri – chiede Marco Marzilli – che il reperimento all’esterno di un’ulteriore dirigente nell’Area Finanze risolva veramente i problemi di questa Amministrazione? E questo tenendo conto che lo stesso ufficio era, prima dell’intervenuta revoca, coperto da un dirigente tempo pieno, vincitore di pubblico concorso; mentre il nuovo dirigente svolgerà la propria attività lavorativa per poche ore a settimana a fronte di un lauto compenso? Invece di “incrementare” l’Ufficio Finanziario con un’altra figura apicale – prosegue l’ex assessore – a costi non proprio modici, perché non si è proceduto a reperire un responsabile per l’Area Amministrativa, visto che tuttora la stessa è carente e retta “ad interim” dal segretario comunale, il quale molto spesso rischia di essere nello stesso tempo controllore e controllato, soprattutto dopo l’approvazione del regolamento per i controlli interni?».
Marco Marzilli propone anche una lunga analisi sulle delibere approvate dalla Giunta municipale per la modifica del fabbisogno di personale e quella per varare la convenzione.
«Nello schema di convenzione – fa notare ancora Marzo Marzilli – a differenza di quanto veniva detto nella delibera del Fabbisogno del Personale, non c’è alcun cenno al trasferimento del Tecnico dal comune di Arce a quello di San Giorgio a Liri, come mai?».
Intanto  l’opposizione si prepara a dare battaglia. Dai banchi della minoranza, Marcello Marzilli si limita a chiedere agli arcesi di aprire gli occhi.
«Quello che sta succedendo – dice – è di una gravita inaudita. Il Revisore dei Conti, nominato dal Prefetto, boccia la delibera di Giunta municipale numero 52 del 28 marzo 2013 avente come oggetto la Programmazione del fabbisogno del personale per il triennio 2013-2015; il responsabile dell’Ufficio Ragioneria, vincitore di concorso pubblico, idem; il Segretario comunale, come responsabile dell’Area amministrativa, nominato dal sindaco, l’approva. Ma così – conclude Marcello Marzilli – non viene forse qualche sospetto?».

62
Da: ; ---- Autore: