‘Nuovi alloggi popolari, un tempismo perfetto’ – Sollevati dubbi anche sulla fine dei lavori e sull’agibilità

ARCE – «Assegnazione nuove case popolari? Un tempismo elettorale perfetto».
Il consigliere comunale Marcello Marzilli interviene sulla pubblicazione della delibera della giunta comunale, con la quale si assegnano nuovi otto alloggi ad altrettanti nuclei familiari. Secondo il consigliere la manovra sarebbe squisitamente elettorale in quanto, il prossimo 25 maggio, ad Arce si terranno le elezioni amministrative.
«Mi risulta anche – ha aggiunto – che sia stata promessa la realizzazione di altri alloggi in località Valle».
«Non c’è che dire – ha chiosato Marcello Marzilli – questa è proprio l’Amministrazione del fare in campagna elettorale. Non hanno fatto nulla in cinque anni e ora pensano di prendere in giro i cittadini di Arce con mosse che sanno di muffa».
«Oltretutto – ha concluso il consigliere – mi chiedo se gli appartamenti del palazzo del centro storico, oggetto di tante denunce e di una inchiesta della Autorità giudiziaria, sia stato ultimato e se è dotato della certificazione di agibilità».
«Le abitazioni oggetto del deliberato, in realtà, sono suddivise in due stabili di proprietà comunale, ubicati nella parte vecchia del paese e più precisamente, tre mini appartamenti nello stabile di via Lanna, ex sede della caserma dei carabinieri, e cinque nell’antica struttura di via Renato Sera, meglio conosciuta come palazzo Baisi».

20