Nuovi loculi – Al via il bando per l’assegnazione

COLFELICE – Con tutti gli scongiuri del caso, una delle preoccupazioni maggiori della popolazione anziana quella di sapere dove si vivrà, si fa per dire, dopo la morte. Per questo il Comune di Colfelice sta ampliando il cimitero, intanto ha indetto un bando per l’assegnazione dei nuovi loculi.
La giunta Donfrancesco ha deliberato in merito il 4 maggio scorso e ha stabilito di procedere alla costruzione di nuovi loculi nella seconda e terza ala del camposanto. I cittadini interessati alla concessione dovranno presentare domanda in bollo al Comune compilando l’apposito modulo fornito dagli uffici comunali. La domanda va presentata agli uffici comunali a partire dal giorno 24 maggio 2010 e fino all’esaurimento dei loculi disponibili, e comunque non oltre il 18 giugno 2010. Alla domanda va allegata copia della ricevuta del versamento dell’importo del 50% del prezzo di concessione. Un altro 30% sarà versato al completamento del “rustico” in cemento armato di tutti i blocchi di loculi e l’ultimo 20% alla firma del contratto di concessione. Non saranno prese in considerazione le domande presentate prima della pubblicazione del presente bando. Nel rispetto della delibera saranno concessi massimo due loculi per ogni nucleo familiare residente a Colfelice al momento del bando e sprovvisto di loculi alla data del presente bando; sono possibili deroghe al numero massimo dei loculi da assegnare solo in caso di particolari, eccezionali esigenze da documentare da parte del richiedente e da valutare da parte della Giunta municipale. I loculi saranno forniti di lapide, che l’assegnatario si impegna a non sostituire con altro tipo di lapide e non rimuovere prima dell’utilizzazione, ma non saranno concessi loculi ai nuclei familiari che risultano già concessionari di due o più loculi. Esaurite le domande di concessione di loculi da parte dei cittadini residenti a Colfelice, sarà possibile accogliere le domande di coloro che, pur residenti in altro Comune, siano nati a Colfelice o da genitori residenti a Colfelice (o Roccadarce finché il territorio di Colfelice ne ha fatto parte), hanno avuto la residenza a Colfelice per almeno 10 anni o sono familiari di chi – al momento del decesso – risultava essere proprietario di casa di abitazione a Colfelice.

20