Nuovo plesso, oggi i lavori – Un passaggio anche sulla ‘ritrovata unità’ del gruppo di maggioranza

ARCE – Partono oggi i lavori per il nuovo plesso scolastico.
Lo ha annunciato il sindaco Roberto Simonelli ieri mattina in piazza Umberto I, durante il suo intervento alla manifestazione “Il mercato di Campagna Amica”, iniziativa promossa dall’associazione progresso e solidarietà e da Coldiretti Frosinone.
Un primo cittadino apparso particolarmente impegnato a lanciare una nuova fase amministrativa, anche all’indomani della nomina del nuovo capogruppo Vincenzo Colantonio.
Simonelli infatti, ha in parte glissato l’argomento legato alla promozione del prodotti locali per parlare, nella piazza principale del paese, di argomenti strettamente amministrativi. Il primo, sul quale l’amministrazione ormai sta puntando ogni sforzo, è legato all’annuncio che oggi sarebbero iniziati i lavori per la nuova scuola dell’infanzia dedicata a Giulia Carnevale. Il sindaco ha aggiunto anche che a giorni ripartiranno anche gli interventi di ultimazione dell’edificio delle vecchie scuole elementari, in quanto il comune ha ricevuto dalla Regione le somme per il pagamento dei lavori. Il primo cittadino ha anche fatto un passaggio sulla ritrovata unità di intenti del gruppo “Liberamente per Arce” che con la nomina di Colantonio a capogruppo tornerebbe a ricompattare il gruppo degli eletti. Un lapsus freudiano probabilmente quello del sindaco, visto che tra gli eletti della sua lista c’era anche l’ex assessore ai Lavori Pubblici Emanuele Calcagni, passato ormai da quasi un anno ai banchi della minoranza e divenuto un vero e proprio riferimento dell’opposizione consiliare. Al termine della manifestazione il sindaco si è intrattenuto in un lungo colloquio con il neo capogruppo Colantonio. Un semplice confronto sulle iniziative dei prossimi giorni oppure è possibile che i due abbiano affrontato le insofferenze che alcuni consiglieri di maggioranza avrebbero mostrato sul nome del nuovo referente. Insofferenze che si starebbero trasformando i veri e propri malumori per alcuni sostenitori dell’assessore Colantonio che non condividerebbero affatto la scelta di accettare il nuovo incarico perché rappresentativo di una maggioranza che, almeno per quanto ha mostrato fin ad ora, definiscono deludente.

15