Nuovo traliccio – Al centro di un incontro con i cittadini

Tralicci nel centro abitato e carenza idrica nell’incontro tra cittadini e minoranza. Sono i temi discussi a Santopadre in un incontro tenutosi tra un gruppo di cittadini e l’opposizione. «I cittadini – scrivono i consiglieri d’opposizione – sono anche disorientati dal fatto che non ci sono informazioni sui brevi momenti in cui possono essere aperti i rubinetti». Si è parlato anche della missiva che la Regione ha inviato al comune di Santopadre, al Corpo Forestale dello Stato di Cassino e ai consiglieri di minoranza, sul nuovo traliccio per le telecomunicazioni e il cemento armato annesso, fatti costruire sul monte Favone. «La Regione Lazio – hanno ripreso i consiglieri – ha chiesto che entro trenta giorni il comune di Santopadre fornisca tutti gli atti che hanno portato gli attuali amministratori di maggioranza a concedere a un privato la costruzione di un altro e nuovo mostro di acciaio».

Share Button