Obiettivo salvezza riuscito – Pontinia – Arce 0-0

Quell’impensabile traguardo della salvezza è realtà, l’Arce rimane ancora per l’anno prossimo nel prestigioso campionato di promozione grazie al sofferto pari di oggi  raggiunto sul terreno pontino e alla strepitosa vittoria per tre a zero della scorsa domenica al L. De Santis.
La rivoluzione apportata all’organico della squadra nello scorso gennaio, dal presidente Alessandro Marrocco sembrava giunta in ritardo, ma il perseverare di tutto il tim guidato dal tenace mister Scagliarini ha pagato ed ora si è in grado di ripartire con la grande spinta  che questo successo può sicuramente dare ed esprimere la nostra grande voglia di fare, sostenuta anche da quella grossa schiera di tifosi che seguono i giallo-blu nelle più lontane trasferte.La gara di oggi è stata caratterizzata principalmente dalla giusta scelta del mister di fare una partita di contenimento controllando un risultato già acquisito nella gara d’andata, la sola nota stonata è stata la poco piacevole scelta dei Pontini di mettere la contesa sul piano dello scontro facendo rischiare al malcapitato Alessandro Massari, vittima di un brutto fallo, l’uscita dal campo in anticipo con l’intervento dell’ambulanza per un bruttissimo colpo preso al volto fortunatamente poi rivelatosi meno grave di quello che poteva sembrare. Il clima della gara, comunque non permetteva di vedere un grande valore tecnico del gioco, infatti le azioni si annullano quasi sempre sulla tre quarti, solo al 18° un dialogo Di Emma-Dian porta quest’ultimo al tiro , ma fallisce l’intervento al momento di colpire, due minuti dopo risponde l’unico uomo giall-blu avanzato, Di Roberto, sulla ripartenza Pagnanelli lo libera in corsa solitaria verso la porta Pontina, Fiorini sbaglia l’intervento e a palla persa va nettamente sulle gambe del nostro attaccante atterrandolo, l’arbitro, forse un po’ casalingo ignora il tutto indispettendo gli oltre duecento tifosi Arcesi presenti in terra Pontina, ancora occasioni alla mezz’ora per l’Arce grazie al gioco alto dei Ponitni, si va al riposo sul pari.
La ripresa denota da subito un calo delle ostilità, il grande dispendio di forze della prima parte della gara, le probabili raccomandazioni degli spogliatoi, la proibitiva impresa di realizzare tre marcature nella sola seconda metà di gara calma gli animi, ma non fino al punto da non permettere al sig. Incolingo di rifilare una gomitata al volto dello sfortunato A. Massari che crolla al tappeto privo di sensi con il grande spavento di tutti e l’intervento del 118. A quel punto la gara scende di tono sul piano del gioco, ma lo scontro fisico si trascina fino alla fine della gara con ben quattro ammonizioni per parte, l’ultimo quarto d’ora è solo a favore del gioco di contenimento dell’Arce che vede avvicinarsi il concludersi di una gara e di un torneo dei paly-out che sta per dargli una impensabile salvezza e quindi la permanenza nel campionato di promozione fino ad un mese fa improponibile. Il triplo fischio del direttore di gara fa esplodere le tribune dello stadio Pontino, i nostri atleti si portano sotto la tribuna a ricevere il meritato applauso insieme a mister Scaglirini visibilmente soddisfatto del lavoro compiuto.

I tabellini:

Pontinia : Reccanello, Stefanelli, Fiorito, Renzi, Fiorini, Terrinoni, Rieti, Di Emma, Dian, Incolingo, Parisella. A disp.: Mandatore, Restante, Maiero, Guarda, Carchitto, Battistuzzi, Perfetti. All. sig. Cosimi

Arce : Di Girolamo, Della Bona, Pagnanelli, Prati, Fiorentini, Pessia, ,Massari A Vittorelli, Di Roberto, , Filosa, Bruni,. A disp.: La Valle, Ricci, Partigianone, Casciano, Casavecchia, Sarra, Caracci. All. sig. Scagliarini

Sostituzioni : (Pontinia) Guarda x Rieti, Battistuzzi x Di Emma – (Arce) Caracci x Massari A., Partigianoni x Bruni, Ricci x Filosa

Ammonizioni : (Pontinia) Terrinoni, Fiorini, Di Emma, Gurda. – (Arce) Filosa, Pagnanelli, Vittorelli, Fiorentini, Di Roberto

Arbitro  Sig. Dolcini (Rm. 1)

 

24
Da: ; ---- Autore: