‘Over the wall’ contro la violenza sulle donne – La conferenza si terrà quest’oggi presso la scuola media Giovanni paolo II

Un forte “No” alla violenza contro le donne si leverà quest’oggi alle 17, presso la scuola media dell’Istituto Comprensivo “Giovanni Paolo II, il Grande”, nel corso della conferenza “Over the Wall”, organizzata ad Arce dall’Associazione 56K, in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Arce e le Associazioni Onlus “Risorse Donna” di Atina e “Spazio Donna” di Caserta, in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne del 25 novembre. Una data certamente importante, scelta in onore delle sorelle Mirabal, arriviste della Repubblica Domenicana, uccise brutalmente il 25 novembre 1960 per la loro opposizione al regime dittatoriale. «Over The Wall nasce dall’esigenza di andare oltre il muro del silenzio delle pareti di casa, che spesso custodiscono dei segreti indescrivibili – hanno dichiarato gli organizzatori in sede di presentazione dell’evento -. Una violenza che viene spesso tollerata dalla donna stessa, o dalla “giustizia”. Le “quote rosa” dell’Amministrazione comunale, Katia Germani, Sara Simone, Luana Sofia e Sara Petrucci, hanno voluto concordemente sponsorizzare il progetto di sensibilizzazione sulla tematica – continua l’Associazione 56K -. Ci auguriamo che questa giornata sia presto eliminata, poiché non è un giuoco da celebrare. Non è necessario ricordare gli abusi che sono stati resi pubblici, ma ciò non vuol dire scegliere di vivere nell’ignoranza. Riteniamo sia importante avvicinare e sensibilizzare i ragazzi ad una tematica che, pur essendo per loro molto forte, possiamo dire che in parte possa riguardarli molto da vicino. Tutti noi siamo a conoscenza di quello che, purtroppo, accade anche a loro nella nostra società, e pensiamo che portare nelle scuole questo tema sia per loro un modo per parlarne – conclude la nota -. Soprattutto, pensiamo che possano imparare ad essere degli adulti migliori e renderli più sensibili e rispettosi nei confronti delle donne». Intanto, si è conclusa nei giorni scorsi la prima opera italiana dell’artista portoghese Frederico Draw, giunto in Italia per il progetto “25 Novembre” di Turismo Creativo, che vede coinvolte, oltre la città di Arce, anche Caserta, Fondi, Gaeta e Terracina. L’opera di street art raffigurante un volto di donna è stata realizzata sulla parete della struttura di accesso al museo “Gente di Ciociaria”, nella piazza principale di Arce. Nel corso della manifestazione, infine, si terrà la premiazione del primo concorso di poesie “L’Universo della donna”, al quale hanno partecipato gli alunni della scuola media del paese.

16