Palio di S. Eleuterio, pochi i fondi – L’appello di Fraioli: collaborate

ARCE – Battuta d’arresto per la terza edizione del Palio di sant’Eleuterio.
Dopo il Murata Street Sound anche la manifestazione promossa dall’associazione culturale Sant Lauterie ha grossi problemi organizzativi. I motivi sarebbero da ricondurre ai mancati introiti economici previsti ed alla scarsa collaborazione riscontrata in paese.
«Siamo rimasti per diversi giorni a discutere sul da farsi – ha detto il presidente, Dario Fraioli -. Il timore è quello di non riuscire a coprire le spese (circa 10mila euro) e di non avere accanto l’aiuto di chi lo aveva accordato qualche mese fa. Ora, grazie alla sola volontà dei soci più stretti, è stato deciso che la manifestazione si terrà comunque e con il meglio della programmazione possibile. Solo l’amore per la nostra terra – ha aggiunto – ci ha spinti a non mollare davanti a problemi che riteniamo siano solo rimandati. Chiediamo a tutti gli arcesi di non lasciarci soli in questo evento ormai entrato a far parte della nostra tradizione».
L’appuntamento con il Palio è fissato per il 5 e 6 di agosto in piazza sant’Eleuterio e nella vicina Torre medievale. La rievocazione storica ripercorre gli eventi che si sono susseguiti nel 1400 nelle terre di confine tra lo Stato della Chiesa e il Regno di Napoli. In costume d’epoca parteciperanno decine e decine di figuranti.
«In ognuna delle due serate – ha ripreso Fraioli – ci saranno spettacoli medievali, con sbandieratori, giullari, saltimbanchi, giocolieri, sputa fuoco e acrobazie aeree. Verrà organizzata sul posto una locanda medievale dove sarà possibile gustare prodotti e piatti tipici».

14