Pesante sconfitta al Salveti, ma… – Cassino – Arce 4 a 1

Cassino – Il risultato potrebbe far pensare ad una gara completamente a senso unico, posso assicurarvi che non è davvero così, il Cassino conferma ancora una volta che attraversa un periodo in cui solo le individualità salvano la faccia ma gioco se ne vede poco, i vari De Luca, Russo in avanti e un signor portiere come D’Aguanno devono esprimersi al meglio per portare a casa il qualche risultato con le ultime in classifica, quando piccole sviste arbitrali, magari a favore condiscono il resto della minestra.
La gara ha avuto una prima frazione di gioco, con l’Arce che ha prevalso nettamente, solo un po’ d’inesperienza non ha fatto trovare ai gialloblu un giusto vantaggio, ma per il resto si è combattuto a testa alta. Per mezzora, la difesa bianco blu è rimasta quasi schiacciata nella propria metacampo, subendo il vantaggio del Cassino al 30° del pt. solo su un calcio da fermo dalla sinistra della porta dell’Arce, con un tiro preciso di Russo che insaccava a fil di palo rasoterra, l’Arce si rifaceva pochi minuti dopo su calcio di rigore netto su Belli, oggi strepitoso, che entrava in area piccola con una serie di dribbling presentandosi solo al tiro, un provvidenziale tocco da tergo di un difensore non evitava il calcio di rigore; da notare che poco prima, un altro intervento netto su Simone veniva ignorato, calcia il bravo Grillotti ed insacca per il giusto pareggio, si chiude il primo tempo con l’Arce a cavalcare lo sbandamento del Cassino.
Il rientro vede i padroni di casa affondare i colpi senza grosse occasioni, ancora un calcio da fermo premia il Cassino, il direttore di gara non si fa pregare quando deve assegnare calci piazzati pesanti e al 5° minuto della ripresa i locali passano ancora con Raia che sfrutta un tiro dalla lunetta insaccando al sette alto destro di La Valle imparabilmente per il vantaggio. La svolta è intorno al 20°, viene fischiato un fuorigioco inesistente a Belli lanciato a rete che poteva valere il  pari e mettere la partita su un binario diverso, le giustificate proteste del mister Mollicone gli valgono una nuova espulsione, qualche volta a parlare di sudditanze magari si esagera e le piccole società sono destinate a rimanere tali.
A quel punto prevale lo sconforto con il classico sbandamento di chi nulla può, il bravo De Luca servito da una fuga sulla sinistra di Bucolo, porta a tre le segnature per il Cassino e tra un cielo nero, con i lampioni spenti per un necessario risparmio energetico,l’Arce subisce anche la quarta segnatura con un autogol da un passaggio arretrato  del pur bravo Pagnanelli che tenta di alleggerire sul portiere in  uscita, un bisbiglio tra il pubblico, augurava al Cassino di non prendere troppo sul serio questa vittoria.

I tabellini :

Cassino : D’Aguanno, Vendittelli, Capocci, Raia, Raponi, Fiorentini, Palma, Russo, Marsella, De Luca,Bucolo. A disp. :Pocino, Palombo, Lata, Di Vito, Kiska, Macari, Tarabonelli. All. sig. Scorsini

Arce: La Valle, Casavecchia, Ricci, Grillotti, Spiridigliozzi, Pagnanelli, Campolo, Simone, Belli, Cerullo, Batessa. A disp. Parravano, Caracci, Arcese, Casciano, Bekshiu, Sera,m D’Angelo. All. sig. Mollicone

Marcatori: 30°pt Russo, 5°st Raia, 26°st De Luca, 28°st Pagnanelli (aut.) (Cassino) – 37°pt Cerullo (rig.) (Arce)

Sost.: Kiska x Raia, Macari x De Luca (Cassino) – Bekshiu x Batessa, Caracci x Cerullo, (Arce)

Ammoniti : Bucolo (cassino)

Dirett. di gara sig. Matera (Rm 1)

 

30
Da: ; ---- Autore: