Prima Veroli – N.Ferrara 63-62 – Successo di misura per la Prima Veroli. Ha deciso un canestro di Jackson

E’ di Ndoja il primo canestro della gara, Veroli si affida a Penn, Rosselli, Gatto, Jackson e Brkic, Martelossi risponde scegliendo Hoover, Farabello, Kotti, Ndoja e Canavesi, solo Ferrara per i primi 120 secondi che vedono i padroni di casa estremamente inconcludenti , tre palle perse consecutivamente dai giallorossi consentono agli ospiti di scattare in avanti lasciando al palo la Prima, 0-5 a 7’ dalla fine. Ci vuole una magia di Penn  dalla lunga distanza a sbloccare il punteggio per Veroli ma Ferrara non molla, Penn commette fallo, il secondo per lui e il punteggio non sale. Ferrara aumenta il ritmo e di conseguenza il vantaggio +7 con le ripartenze di Kotti, Gatto indovina una bomba dall’angolo e la gara si riapre a 3’ dalla fine. Cavina toglie Kavaliauskas e fa entrare Iannilli, Essam per gli ospiti entra per Farabello. Esordio casalingo per Rullo che sostituisce Penn, per il giovane numero 11 è l’esordio tra le mura amiche. Primo quarto soft con le due formazioni sulla difensiva, 14-18, con Ndoja miglior realizzatore con 8 punti.
Kavaliauskas, Rosselli, Gatto, Jackson e Rullo per Veroli, Ndoia, Essam, Kotti, Courmooh e Farabello per Ferrara, subito fallo per Brkic dalla lunetta 0/2 per Kotti che non ne approfitta, ancora stenti da parte dei tiratori verolani che hanno difficoltà a centrare il canestro ma la problematica e doppia, anche Ferrara stenta, Brkic si riscatta con un tiro da due a7’56” dalla fine. Kavaliauskas fa fallo e dalla lunetta Essam non realizza il tiro libero aggiuntivo. Hoover mette a referto la tripla per i suoi e il vantaggio torna ad essere importante, Veroli 16 Ferrara 23. Cavina corre ai ripari e chiama un time-out per dare una scossa, intanto tre giocatori verolani sono gravati di due falli Kavaliauskas, Brkic e Penn che dopo la sospensione torna sul parquet. Gatto e Brkic avvicinano il punteggio ed è una magia di Penn che regala prima il pareggio 22 pari e poi sul tiro aggiuntivo dalla lunetta il primo vantaggio verolano 23-22 a 4’ e23” dalla fine del secondo parziale. Ferrara accusa il colpo la palla in mano ai bianconeri diventa come il burro e Rosselli porta a 3 i punti di vantaggio per i suoi. Martellossi innervosito va a scontrarsi con gli arbitri che lo minacciano di tecnico, il coach ferrarese chiama time-out per arringare i suoi a non distrarsi in campo magari migliorando le percentuali di tiro scadenti in questo parziale. Colpo di scena gli arbitri sanzionano Rosselli con un tecnico ma ci sfugge la motivazione, Hoover fa 2/2 dalla lunetta e sulla rimessa Hoower infila la tripla del controsorpasso, 28-31.  La gara non decolla manca il primo attore da entrambe le parti, terzo fallo per Ndoja e punteggio fissato sul 33 a 35 da Gatto.
Si riparte in questo secondo tempo con Gatto, Brkic, Penn, Jackson e Rosselli per i locali, ospiti che scendono sul parquet con Hoover, Farabello, Coumoon, Kotti e Canavesi, proprio Canavesi infila tre  canestri consecutivi per Ferrara. Solita magia di Penn dalla lunga distanza per tenere a galla Veroli ma la gara non decolla, troppi falli e troppa confusione nei fondamentali non consentono ai giallorossi di dare la zampata decisiva. Veroli si distrae e Courmooh la punisce tiro pesante e vantaggio discreto 38-44 a 5’18’’. Kavaliauskas con una magia segna per Veroli, Ferrara aggredisce i portatori di palla verolani e gli errori  aumentano da entrambe le parti, ancora il lituano costringe al fallo il suo marcatore ma la palla entra, due punti ma errore dalla lunetta. Penn vola letteralmente per infilare il canestro del sorpasso 46 a 45, 4° fallo per Essam dalla lunetta Kavaliauskas ancora incerto 1 su 2, ma sulla ripartenza ancora Hoover da tre ma è un attimo perché Penn anche lui infila il canestro dai 6 metri e 75, 50-49 a 1’ dalla fine, Brkic sradica il tabellone con una schiacciata stilisticamente molto bella, finale terzo quarto 52 a 49.
Ultimo parziale di una gara molto equilibrata con Veroli che si affida a Iannilli, Binetti, Jackson, Brkic e Penn, Ferrara invece sceglie Hoover, Canavesi, Kotti, Couroon e Ndoja, subito due palle perse una per parte ma è Veroli ad aprire le danze con Brkic che segna da sotto, subisce il fallo ma sbaglia dalla lunetta. Hoover per non farsi mancare niente infila la terza bomba su cinque tentativi, Kotti per il canestro del pareggio 54 par a 7’08’’ dalla sirena finale. Time-out Veroli che sbaglia un’ altro possesso, non fa meglio Ferrara, Binetti fa fallo e Cavina lo toglie dalla partita rientra Kvaliauskas che segna subito ancora da due e questa volta segna il tiro aggiuntivo, 57-56.
Gatto sfrutta un contropiede e porta avanti i suoi di 5 lunghezze massimo vantaggio verolano, ma è Canavesi con due canestri in successione ad incollare il punteggio, falli a ripetizione prima Gatto poi Rosselli e ancora Kavaliauskas, Ferrara ancora si affida a Canavesi per il 2/2 dalla lunetta per il sorpasso 61-62 a 1’ dalla fine, Brkic segna per il controsorpasso 63-62, ultimi secondi al cardiopalma Ferrara sbaglia due possessi tra cui quello decisivo con Ndoja e Veroli ringrazia, punteggio finale 63-62.

Prima Veroli: Penn 14 , Binetti 0 , Fontana n.e , Rosselli 7 , Iannarill n.ei , Rullo 0 , Gatto 12 , Kavaliauskas 8 , Jackson 10  , Iannarill n.ei , Brkic 12 , Coach Demis Cavina

Naturhouse  Ferrara: Hoover 15 , Farabello 5 , Brandan n.ei , Coumooh 3 , Seravalli n.e , Kotti 9 , Rizzati n.e , Ndoja 10 , Canaves 15i , Ersam 5 , Coach Martellossi Alberto

 

28
Da: ; ---- Autore: