Problemi viari per il ghiaccio – Commercianti infuriati

Neve, ghiaccio e disagi. Il paesaggio innevato sarà anche bello a vedersi, ma le conseguenze sono troppo pesanti per un paese che si conferma impreparato ad affrontare questo tipo di eventi.

 

E’ questo, in sintesi, il pensiero prevalente ad Arce all’indomani della nevicata di qualche giorno fa e del forte gelo che sta tuttora interessando il territorio. A protestare, questa volta, sono anche alcuni commercianti di via Casilina, in pieno centro urbano, che ancor oggi lamentano forti ripercussioni dovute al ghiaccio presente sulle strade e lungo i marciapiedi.

 

«Si tratta senz’altro di un evento eccezionale – ci dice il titolare di un’attività – ma dobbiamo dire che qui non si è visto nessuno nonostante il problema rappresenti un serio pericolo per automobilisti e pedoni in una zona a traffico intenso. Non vogliamo prendercela con l’amministrazione comunale – prosegue il commerciante – ma sarebbe pure ora che questa si prepari ad affrontare simili eventi che ormai si ripetono più volte ogni inverno. In fin dei conti – conclude – per arginare i problemi legati al ghiaccio basterebbe spargere un po’ di sale nei punti più critici che, tra l’altro, sono noti a tutti».

 

Problemi alla viabilità sono stati riscontrati oltre che in diversi punti della via Casilina e della strada regionale “Valle del Liri”, anche nelle contrade e nelle zone più interne. A Colleolivo un grosso lastrone di ghiaccio, dovuto anche alla presenza di una perdita idrica, ha reso impraticabile per molte ore la strada provinciale, creando disagi a quanti di primo mattino dovevano recarsi a lavoro.

 

«Se è vero che la competenza su queste strade è della Provincia – ci fa notare un cittadino – credo che un comune attento alle necessità dei propri abitanti si debba adoperare e soprattutto coordinare per tamponare queste situazioni. Non credo che sia più tollerabile – ha concluso – che ogni volta che ci sono due schizzi di neve ci si faccia trovare impreparati».
19