Progettista rinuncia all’incarico – Fututo incerto per una serie di opere in corso di realizzazione sul territorio

ARCE – Progettista rinuncia agli incarichi, futuro incerto per una serie di opere in corso di realizzazione.
Ancora una tegola per l’Amministrazione comunale di Arce e il settore dei Lavori pubblici. Lunedì scorso, sarebbe stata acclarata al protocollo del palazzo municipale una missiva di un noto professionista arcese, con la quale si comunicavano le dimissioni da tutti gli incarichi ricevuti dall’ente di via Milite Ignoto. Il tecnico in questione, oltre ad essere un apprezzato e conosciuto professionista del paese, può essere considerato una delle figure maggiormente fiduciarie dell’Amministrazione Simonelli. Non a caso, in questi anni, aveva ricoperto svariati ruoli sia di consulenza dell’esecutivo che dell’Ufficio Tecnico comunale, per questioni assai delicate.
Negli ultimi tempi poi, in vista anche della scadenza elettorale, gli erano stati affidati degli incarichi di progettazione e coordinamento a dir poco cruciali. Opere che da anni attendono soluzione, magari perché legate a delle procedure di esproprio non del tutto semplici, come la realizzazione del nuovo parcheggio lungo la strada Casilina, al di sotto delle scuole medie, oppure il più recente finanziamento ottenuto dalla Regione Lazio per la realizzazione del nuovo capolinea degli autobus nel centro del paese. Ma il tecnico dimissionario, secondo indiscrezioni, si stava fattivamente adoperando anche per risolvere alcune problematiche legate alla rotatoria del bivio del cimitero; di alcuni adempimenti inerenti la messa in sicurezza del centro storico e della sistemazione catastale di alcuni beni del Comune.
Insomma una figura importante in un settore dove l’Amministrazione Simonelli ha sempre avuto grosse difficoltà. Rimangono da capire le motivazioni che hanno spinto il professionista a sgombrare il campo e come ora il primo cittadino intende uscire dall’empasse.

13