Quattro bastonate ai primi della classe – Riscatto immediato per la formazione del mister Roberto Patriarca. Arce Pontinia 4 a 1

Era stato detto anche in settimana che il Lino De Santis, è un campo difficile per tutti, ma che si potesse umiliare la squadra candidata a vincere il campionato forse per noi è un pò troppo, ma quando le cose girano per il verso giusto, l’impegno, il gioco è quello che vorremmo vedere sempre, si può fare anche questo, possiamo ricordare lo scorso campionato di 1° categoria, ad esempio la partita di Arpino.La svolta della partita c’è stata subito all’inizio, è vero l’ingenuità commessa dal portiere del Pontina, Rocci, ci ha favoriti non poco, ma ai primi non sono concessi peccati di presunzioni, devono reagire in qualsiasi situazione, al 5°, su un retropassaggio di un difensore, il sig. Rocci, forse incurante della grande attenzione dell’arbitro, alle gesta dei giocatori, (forse non in tutta la gara) si permette il lusso di raccogliere il pallone abbondantemente fuori dall’area di rigore, la sanzione arriva in modo imminente, cartellino rosso ed espulsione diretta, sostituisce Carbone, si spalanca davanti ai gialloblu, una mega occasione di fare degli amaranto un solo boccone, non ci facciamo pregare più di tanto, a testa bassa gli Arcesi assediano la tre quarti avversaria e al 10° su un gran tiro di Campolo il portiere respinge alla meglio, l’onnipresente Pistilli ribatte in rete per l’1 a 0.I Pontini reagiscono alla meglio, ma mister Patriarca dispone marcature asfissianti agli avanti amaranto, i vari Di Raimo, alto quasi due metri, Perfetti e Sinigagla, non trovano spazi, Spiridigliozzi Ricci, oggi uno dei migliori nel reparto difensivo Arcese, e Guadagno sono delle morse d’acciaio, Simone e Pistilli dominano il centrocampo, De Luca, il mattatore di oggi, Bekshiu, proveniente dagli iuniores, sono delle autentiche spine nel fianco dei Pontini. il raddoppio arriva nel recupero del 1° tempo, De Luca ribatte in rete un precedente tiro di Campolo, oggi anche lui molto presente in attacco, si va al riposo.Il rientro in campo è subito a favore dei Pontini, si riorganizzano per tentare di raddrizzare una già compromessa gara, l’ arbitro, fino a quel momento molto attento commette una leggerezza che riapre la partita, su un cros dalla destra di un attaccante, Colpisce di testa il lungo Di Raimo, traversa piena con palla che picchi a terra nettamente fuori dalla linea di porta, il guardalinee di destra, perfettamente in linea, non fa un passo per indicare il centro del campo per la segnatura, il direttore di gara abbondantemente lontano dall’azione, molto al di fuori dell’area di rigore, dice di aver visto il gol assegnandolo dopo concitate discussioni. Si dice che quando una cosa è immeritata, la  punizione è inesorabile, ed infatti la bruciante reazione dei gialloblu non lasci scampo, al 19° la rabbia di De Luca si rovescia addosso agli amaranto, dalla sinistra si catapulta in area di rigore e dal vertice, lascia partire un missile che si insacca a fil di palo, il tempo di riportare la palla in centro, ed un errato passaggio all’indietro dei centrali Pontini favorisce Bekshiu sulla destra, serve De Luca che supera Carbone sulla sua destra, è il 4 a 1, punizione esemplare che sia di monito anche alle altre pretendenti alla testa della classifica, al Lino De Santis non si scherza mai.

Gli schieramenti :
Arce : De Santis, Spiridigliozzi, Ricci, Guadagno Gerardi, Pagnanelli, Campolo, Simone, Pistilli, De Luca, Bekshiu, a disp. : Pagliarini, Lombardi, Proia, Corsetti, Manco, Belli, Patriarca, all.  Patriarca

Pontinia : Rocci, Bovoletta, Onorato, Raso, Fiorini, Ambrosi, Cerrocchi, Di Emma, Di Raimo, Perfetti, Sinigaglia a disp. : Carbone, Conti, Terrinoni, Paparelli, Tommasino, Zanutto, Guarda, all. Mancini

Direttore di gara : Bretoldi di Roma 2 – ass. ti Moretti e Di Meo di  Formia

Marcature   Arce:  Pistilli 10° 1° t., De Luca 48° 1° t.  De Luca 19° e 20° 2° t.                
Pontinia : Di Raimo 9° 2° t.                                                                                       

64
Da: ; ---- Autore: