Richiesti contributi regionali per ridurre il rischio sismico nelle case – I fondi potranno essere utilizzati per interventi di prevenzione

ARCE – Riduzione del rischio sismico, al via le domande per ottenere contributi a fondo perduto della Regione Lazio. L’assessore ai Lavori Pubblici del comune di Arce, Gianfranco Germani, ha reso noto in questi giorni un importante opportunità per i proprietari di immobili che intendono eseguire interventi strutturali di rafforzamento dei propri edifici. In materia di prevenzione del rischio sismico, infatti, il Comune ha lanciato una campagna informativa per tutti i cittadini proprietari di strutturare ricadenti nel territorio comunale che potranno usufruire della concessione a fondo perduto di specifici contributi per la realizzazione di interventi di prevenzione e mitigazione su edifici privati. 

 

In tale intervento rientrano le opere strutturali di rafforzamento locale, di miglioramento sismico o eventualmente di demolizione e ricostruzione degli stessi edifici privati. Tutti coloro i quali rientrano nei requisiti previsti dall’Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile, ed intendono aderire, possono presentare presso l’Ufficio Protocollo Comunale la richiesta di incentivo secondo la modulistica predisposta e consultabile sul sito web dell’ente. La domanda deve essere presentata entro e non oltre il prossimo 6 dicembre. 

 

«Si tratta – han detto l’assessore Gianfranco Germani – di una importante opportunità che potrebbe interessare moltissimi cittadini. E’ utile leggere attentamente l’avviso pubblico – ha aggiunto – in quanto prevede diverse tipologie di beneficiari, come ad esempio i condomini; dei requisiti di ammissibilità e dei criteri di priorità che variano in base al tipo di intervento che s’intende realizzare. I tempi per la presentazione delle domande – ha concluso l’assessore – sono abbastanza brevi e quindi conviene essere solleciti nel predisporre le richieste».
15