Rifiuti urbani – Critiche a iosa sulle modalità di raccolta

ROCCADARCE – «La mancata raccolta differenziata rappresenta un danno per ambiente ed economia» spiega Antonello Quaglieri. Il gruppo consiliare di minoranza “Rocca d’Arce, progetto comune” prende una netta posizione in merito al tema dei rifiuti romani e sull’indagine che sta interessando l’Unione di Comuni “Antica Terra di Lavoro”.

«Il danno pubblico patrimoniale, determinato dalla mancata o insufficiente realizzazione della raccolta differenziata, è manifestato sotto vari profili, che vede quali soggetti danneggiati ora il comune, ora  i cittadini – si legge nella nota emessa dai consiglieri di minoranza – in particolare un primo profilo di danno è rappresentato dall’ingiustificato costo sostenuto a titolo di tariffa smaltimento rifiuti per il conferimento del “tal quale” presso gli impianti di produzione di Cdr. E ancora i Comuni che non praticano una efficiente raccolta differenziata sono interessati dal secondo profilo di danno, costituito dal mancato introito derivante dalla cessione del materiale recuperato. A questo punto – prosegue la nota – noi chiediamo all’amministrazione in carica di conoscere qual è il sistema di raccolta differenziata che attualmente pratica nel nostro Comune visto che implicitamente in qualche recente articolo di stampa sembrerebbe che venga praticata anche da noi. E’ il caso di dirlo: non si può predicare (giustamente) contro i rifiuti da Roma e razzolare male nel proprio paese» ha commentato Quaglieri in modo sarcastico.

125
Da: ; ---- Autore: