Riserva di Isoletta – Una guerra davvero infinita

ISOLETTA D’ARCE – Quella sulla riserva naturale di Isoletta è una battaglia infinita. Ieri Fraioli ha criticato Bortone e Salvati. Oggi la controreplica.

«Sono stanco delle solite e deplorevoli denigrazioni e falsità tendenti solo a diffamare la mia persona. Fraioli risponderà anch’egli dinanzi alle Autorità giudiziarie competenti e sarà chiamato a risarcirmi tutti i conseguenti danni. Non c’è alcuna connessione fra la mia attività pubblica e fatti personali che riguardano esclusivamente il mio lavoro privato. Solo una cosa è certa: a me la Riserva non ha mai pagato un solo euro, nonostante io abbia svolto il mio lavoro e la mia Professione di Segretario dell’Azienda Speciale consortile per ben 6 anni, dal 2000 al 2006 e sono, pertanto, ben 14 anni!!! Che aspetto inutilmente quanto mi è dovuto per legge».

Per Bortone, invece, «Fraioli ha annunciato da solo la sua sconfitta. Sapendo che il 5 febbraio prossimo avrebbe perso una delle sue tante e inconcludenti cause che ha intentato contro di me, ora afferma di voler “rinunciare” ad essa, e che abbandonerà il giudizio dinanzi al Tribunale. E’ evidente a tutti che Fraioli scappa, sapendo di perdere. E già annuncia un’ennesima causa contro di me, anche  questa per presunta incompatibilità! Dinanzi all’Autorità anti corruzione (Anac), per la mia carica di Consigliere comunale e Presidente della Riserva. Facciano pure ed i suoi amici di cordata non fanno impressione a nessuno, tantomeno a me, che ritengo di agire nel pieno rispetto della legge e del mandato che mi è stato legittimamente conferito, nella sede della Provincia, dinanzi al sub commissario prefettizio Cappelli, da ben 3 Sindaci e 1 Presidente di Comunità Montana. Per quanto riguarda Ciociaria Oggi la polemica finisce qui: a Fraioli, Salvati e Bortone abbiamo concesso di spiegare più volte le loro posizioni. Ora continuino la loro battaglia nelle sedi che riterranno più opportune.

 

20