Rocca d’Arce – Il Protettore – Le celebrazioni durante l’anno

Il 26 di giugno:

    Si commemora il Ritrovamento delle reliquie (Invenzione e la Traslazione) del Corpo di San Bernardo.

A Roccadarce è festa religiosa.

    L’Invenzione di San Bernardo, sta a significare il primo ritrovamento delle spoglie mortali, sepolto in territorio di Arpino. Ritrovamento che avvenne molto tempo dopo la morte del Santo, in data storicamente imprecisabile. L’Invenzione, in altri termini, coincide con l’esumazione, cioè con il disseppellimento del corpo di San Bernardo, che avvenne, secondo la leggenda e tradizione, a seguito dell’apparizione del Santo, che andò in sogno ad un uomo a cui chiese di essere tolto dalla sepoltura ad Arpino e portato a Roccadarce.

    La Traslazione, è il trasferimento del Corpo di San Bernardo, subito dopo il ritrovamento, dal luogo della primitiva sepoltura, presso la presunta Cappella di San Giovanni in Arpino, alla Chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta in Roccadarce, dove il predetto Corpo è  sempre rimasto e tuttora rimane.

 

Il 13 settembre: 

    Si commemora la Ricognizione delle Reliquie del Corpo di San Bernardo.

E’ festa religiosa, ufficialmente celebrata come festa del Santo Patrono.

    La Ricognizione, è il riconoscimento delle Ossa di San Bernardo come appartenenti propriamente al suo Corpo. Storicamente, per le spoglie di San Bernardo, possiamo registrare almeno tre Ricognizioni documentate e una presunta: sono documentate le ricognizioni del 1698 e del 1901; è presunta quella del 1585. L’ultima Ricognizione centenaria, la terza documentata, è stata quella del 2001, dove (vedi foto) le Ossa del Santo sono state poste in un’urna nuova con vetro blindato trasparente, e riposta sotto l’altare della Cappella di San Bernardo.

Il 14 ottobre:

Si commemora il Trapasso, ossia la Morte di San Bernardo.

                              E’ festa religiosa; abbinata la fiera di merci e bestiame.

Il Trapasso, è l’anniversario della morte di San Bernardo, il passaggio o transito dalla vita terrena a quella eterna, che, per il Pellegrino inglese, avvenne il 14 ottobre, in territorio di Arpino al confine di Roccadarce, intorno al VII secolo.

 

198
Da: ; ---- Autore: