Rocco Lancia si dimette da segretario – ‘Avrei voluto affermare i valori del Pdci’

ARCE – «Avrei voluto affermare i valori fondamentali del partito, ma non ci sono riuscito perché si preferisce altro».
Poche parole per congedarsi da segretario della sezione “Peppino Impastato” dei Comunisti Italiani di Arce. Rocco Lancia ha rassegnato così le dimissioni dall’incarico ricevuto nel giugno del 2010.
Il ritorno dell’assessore Vincenzo Colantonio nel “suo” partito, o meglio le modalità con la quale è tornato a far politica nella sezione cittadina, non lo vedono d’accordo.
«La mia assenza dall’evento – scrive Lancia in un breve comunicato – è scaturita dal fatto che qualche giorno fa, già prima della conferenza stampa, ho rassegnato le dimissioni ai dirigenti locali e provinciali. Dimissioni – ha aggiunto – che ho motivato con alcuni miei disappunti riguardo al (ri)tesseramento di Colantonio, al modo in cui è stato gestito il suo ritorno e al comportamento politico che l’assessore, da noi votato, ha avuto in questi ultimi anni. Alla conferenza stampa non c’ero anche perché nessuno ha ritenuto di dovermi informare dell’incontro con la stampa. Il mio, non è rancore, ma credo ancora a dei valori fondamentali di partito e di pensiero come l’etica, la morale, la coerenza e la competenza. Avrei voluto dare questa immagine, non ci sono riuscito, si preferisce altro! Per questo – ha concluso – mi sono dimesso, ma non cambio partito».

18