S.Apollinare – Cassino 0-1 – Vittoria meritata per il Cassino che supera di misura il Sant’Apollinare grazie ad una rete messa a segno da Ferdinandi alla mezzora del primo tempo

Sant’Apollinare: Sardelli, Gulia, Trevi, Rosato, De Maria, Bikim (st 29’ Vettese), Risi, Spigola (st 39’ Reale), Grillo, Delicato, Fasulo (st 1’ Cretella). A disp.: Roma, La Norcia, Capraro, Spica. All.: Zollo.

Cassino: Pocino, Vendittelli, Capocci (st 45’ Picano), Letterese, Cappelli, La Manna, Di Vito (st 40’ Bucolo), Lombardi, Marsella, Ferdinandi, Di Stasio (st 1’ Palombo). A disp.: Marandola, Carlino, Pittiglio, Sambucci. All.: Barbabella.

Arbitro: Marino di Roma 1.
Marcatori: pt 31’ Ferdinandi (C).
Ammoniti: De Maria, Grillo (S); Vendittelli, La Manna, Lombardi, Marsella (C).

Il confronto si è aperto con gli azzurri di Barbabella decisi a fare la partita: Di Vito prima e Marsella poi, nel giro di dieci minuti, impegnano la retroguardia locale con due conclusioni che si spengono a lato. Il predominio a centrocampo e la fitta rete di passaggi imbriglia un Sant’Apollinare impreciso e scollegato tra i reparti: così alla mezzora arriva il vantaggio cassinate che porta la firma di Ferdinandi, bravo a chiudere il triangolo con Marsella ed a concludere verso la porta trovando la deviazione decisiva di Rosato. E’ l’azione che deciderà il match: nella ripresa infatti gli azzurri non soffrono affatto la pressione dei padroni di casa che si rendono pericolosi soltanto su calci piazzati. Pocino è bravo a respingere di pugno un bolide di Delicato, Marsella invece, sul capovolgimento di fronte, perde l’attimo propizio per finalizzare un contropiede da manuale. Gli ultimi sussulti della gara sono di marca locale: ci prova Grillo, sempre su punizione dal limite, ma la barriera respinge la conclusione debole del centravanti gialloblù. Nel recupero sempre Marsella vanifica una ripartenza servendo Bucolo in posizione di fuorigioco. Al termine di un lungo recupero l’arbitro marino sancisce la vittoria del Cassino che non serve però ad evitare gli spareggi play-out. Domenica gli azzurri, al termine degli ultimi minuti della stagione regolare, conosceranno il nome degli avversari che affronteranno negli spareggi play-out, sperando che i tre punti conquistati sull’ostico campo del “Giuseppe ventre” consentano di disputare il match di ritorno allo stadio “Salveti”. In quel caso al Cassino basterebbero due pareggi per guadagnarsi la permanenza nel torneo di Promozione.

 

14
Da: ; ---- Autore: