Saluto amaro per le ciociare che si congedano perdendo entrambe – Cassino – Cisco Roma 1-2, Gela – Isola Liri 1-0

Finisce il campionato regolare con due sconfitte preventivate, perde in trasferta l’Isola Liri a Gela perde in casa il Cassino contro la Cisco Roma di Giuseppe Incocciati.

Il Cassino calcio conclude il suo campionato subendo la rimonta dalla Cisco Roma , che davanti a pochissimi intimi si impone per 2 a 1, finisce nel modo sbagliato la stagione calcistica della società cara al presidente Murolo che onestamente si aspettava  un altro epilogo a fronte di enormi sacrifici economici e di tempo.

Peccato perché la formazione della città martire era ben impostata per fare bella figura al cospetto di un raggruppamento, quello meridionale molto agguerrito e pieno di formazioni di alto lignaggio. Per il secondo anno consecutivo gli sforzi dirigenziali vengono vanificati da un risultato non all’altezza, una serie di vicende tra queste anche l’esonero del tecnico Pellegrino, poi richiamato dopo una breve parentesi Sanderra ha creato non pochi problemi in fatto di tranquillità, i giocatori tutti con delle potenzialità importanti hanno subito le pressioni legate a questa e ad altre problematiche non riuscendo a far fare il salto di qualità necessario alla squadra di arrivare al raggiungimento della zona play-off, obbiettivo minimo per questa stagione.

Trovare colpevoli è sempre difficile forse un esame di coscienza da parte di tutti porterebbe alla scoperta dei veri problemi di questa stagione, forse in questa situazione anche i tifosi hanno collaborato in modo marginale a mancare l’obbiettivo, troppo pochi per un progetto importante, ma almeno loro i tifosi, l’attaccamento e l’incitamento alla maglia non lo hanno fatto mai mancare, BRAVI, MA VI VORREMMO SEMPRE UNITI COME NELLE ANNATE STORICHE DEL VOSTRO GRANDE CASSINO.

Capitolo giocatori, quando si finisce un campionato difficilmente, si possono conoscere le strategie della dirigenza per il prossimo anno, è chiaro a tutti che giocatori come Indiveri, Mezgour, Jefferson, Giannone, e molti altri lasceranno Cassino per tanti motivi a loro va il nostro grazie per tutto quello che hanno dato.

Per le conferme mi sentirei di dare consigli al presidente, io non rinuncerei per nulla al mondo a gente come Bracaletti, Merli Sala, Bianciardi, Scappaticci, Conti, Konè, Vigna e al vecchio capitano Martinelli da loro e con loro per la costruzione dell’ennesima scalata alla categoria superiore, categoria che la città martire merita, senza ombra di dubbio.

Per il tecnico Pellegrino può andar bene, anche se bisognerebbe chiedere a lui visto il poco feeling mostrato a volte con la città.

Per la dirigenza, presidente ci affidiamo a lei e al suo amore per questo sport, si guardi dentro e in giro se ci sono dei cambi da fare li faccia per il bene di questa città, i tagli a volte sono necessari per dare nuova vita ad un progetto vincente, CASSINO IN LEGA PRO PRIMA DIVISIONE IL PROSSIMO ANNO, noi ci crediamo e lo vogliamo.

Spero che le mie radiocronache possano avervi trasmesso le stesse emozioni che io ho provato dentro tutti gli stadi della lega pro girone C, io ci ho messo il cuore spero che voi abbiate gradito con la speranza che il prossimo anno anche per me sia più importante di questo appena concluso e il mio grazie va a Roberto a Maurizio all’altro Maurizio a Fabio a Enzo allo sponsor Il tempio di Venere, a Bernardo di Folco di Arce News a mio figlio Alessio con la speranza che nel prossimo campionato si possa far meglio anche grazie soprattutto a RADIO CASSINO STEREO in continua crescita come sempre, GRAZIE A TUTTI anche a qui tifosi con cui ho condiviso pranzi memorabili in trasferta ad oltre 500 km da Cassino, Attilio, Franco, Roberto.

La sconfitta in terra siciliana non cambia il campionato dell’Isola Liri che è costretta a disputarsi la permanenza tra i professionisti nel doppio confronto contro il Vico Equense, la miglior classifica consente ai ragazzi di mister Grossi di giocare il ritorno in casa.

Saranno due gare molto dure e tirate e noi crediamo fermamente che il gruppo isolano possa far il miracolo rimanendo come merita in questa categoria.

 

 

31
Da: ; ---- Autore: