Scalo ferroviario al buio – Il problema coinvolge i tanti pendolari che utilizzano la linea Roccasecca-Avezzano

Stazione ferroviaria di Arce al buio: disagi per i pendolari. Da diversi giorni, infatti, presso la scalo arcese, si registra la mancanza di illuminazione nella sala di attesa e lungo i binari. Proprio in corrispondenza delle aree destinate alla salita e alla discesa dei passeggeri dai convogli ferroviari. Ad essere interessati dalla problematica sono gli utenti che utilizzano gli ultimi treni giornalieri in circolazione sulla linea Roccasecca – Avezzano. Nello specifico, al tramonto, alle ore 18.10, i viaggiatori provenienti da Avezzano e quelli che attendono il treno diretti a Cassino si trovano costretti a convivere con una situazione di scarsa luce. E’ già notte fonda, invece, per quanti, alle ore 20.27, giungono da Cassino o sono in attesa del convoglio diretto ad Avezzano. Ricordiamo che la stazione di Arce, la più antica della linea, che è stata capolinea per tanti anni, permette a molti pendolari, studenti e lavoratori, di arrivare a Cassino o Sora in circa mezz’ora  e di raggiungere le altre località della Valle del Liri e della Valle Roveto. Una tratta fondamentale, che sostituisce un tratto viario disastrato. I pendolari, dunque, che dallo scorso 1 ottobre, beneficiano della riapertura della ferrovia Avezzano – Roccasecca, chiedono un ultimo sforzo: quello cioè di poter usufruire della stazione in orari serali, in maniera agevole e nel massimo della sicurezza. Dopo la buona notizia del mantenimento della linea, dunque, in tanti chiedono soltanto di poterla utilizzare nel miglior modo possibile. Con un intervento che sarebbe necessario anche per garantire una maggiore sicurezza dell’intera area.

16