Scarsa manutenzione alle strade – Proteste in Municipio e sul web

ARCE – Proteste in comune e sul web per la scarsa manutenzione alla rete stradale comunale.
Con le piogge di questi giorni riesplode la polemica sulle condizioni in cui versano diverse strade del paese. I cittadini sono tornati a far sentire la propria voce, stanchi di arrendersi ai disagi causati da vie piene di buche e in qualche caso di vere e proprie voragini. Ieri mattina un imprenditore di località Puzzaca, si è recato in comune per protestare nuovamente della situazione della strada Malvicino. Una piccola via, che, secondo il titolare della ditta, sarebbe da anni completamente abbandonata dall’ente di via Milite Ignoto, nonostante le continue sollecitazioni ad intervenire.
«Questa situazione – ha detto l’imprenditore – sta fortemente penalizzando la mia attività produttiva e le famiglie che fruiscono della strada».
«Ieri – ha spiegato – un camion diretto nella sede della mia ditta è rimasto impantanato per ore ed abbiamo dovuto chiamare una squadra di pronto intervento per tirarlo fuori dal fango che era presente sulla strada. Senza contare che dopo aver rimosso il mezzo pesante, la strada con il maltempo è praticamente impercorribile. Il comune ci ha tenuti fermi per molti mesi perché voleva che ci adeguassimo ad alcune normative. Ora che ci siamo messi a posto, sembra che il rispetto dei doveri sia a senso unico. Sono anni che chiediamo, non dico una bitumazione completa della strada, ma almeno che l’enormi buche siano ricoperte. Niente da fare.».
«Oggi – ha concluso l’uomo – inizierò nuovamente a protestare in Comune fino a quando non si decideranno a svolgere le funzioni di amministratori pubblici».
Anche sul web le lamentele si moltiplicano a dismisura. Si parte dalle buche di oltre un metro e mezzo dei Frassi, per arrivare alla situazione di Campanile o di Fontanelle. Segnalazioni che sono state raccolte dal consigliere comunale Marcello Marzilli, che ha chiesto al sindaco e al responsabile dell’Ufficio tecnico comunale di attivarsi immediatamente per mettere fine alle situazioni più pericolose nelle contrade Frassi, Campanile, Fontanelle, Campostefano, Collenoci e Valle, avviando contemporaneamente un monitoraggio di tutta la rete viaria interna.

18