Scatta un esposto sul personale dell’Ente – Nel mirino la programmazione del fabbisogno

ARCE – Un esposto-denuncia sulla vicenda della programmazione del fabbisogno del personale.
E’ quella inoltrata nei giorni scorsi dal consigliere di minoranza Marcello Marzilli. I fatti risalgono allo scorso 28 marzo allorquando la Giunta comunale presieduta dal sindaco Roberto Simonelli approvò una deliberazione numero 52 con la quale effettuava la “Programmazione del fabbisogno del personale per il triennio 2013/2015”. L’atto fu approvato dalla Giunta nonostante i pareri contrari del Revisore dei Conti e del Funzionario Responsabile dell’Ufficio Economico e Finanziario del Comune di Arce. Quest’ultimo Funzionario, appena alcuni giorni dopo, fu sollevato dall’incarico con un decreto del primo cittadino ed in seguito ricollocato ad altre mansioni presso l’Ufficio Anagrafe del Comune. Ora l’opposizione consiliare ci vuole vedere chiaro su quell’atto deliberativo.
«Nei giorni scorsi – ci ha detto l’ex assessore Marcello Marzilli – dopo aver informato gli altri colleghi di opposizione, ho provveduto ad inviare un esposto-denuncia al Prefetto di Frosinone, alla Procura regionale della Corte dei Conti, e al Servizio Ispettivo generale della Ragioneria dello Stato al fine di far verificare se la proceduta seguita sull’argomento dall’organo di Governo comunale, sia dal punto di vista contabile ed amministrativo, regolare. Ora – ha aggiunto Marzilli – aspettiamo con serenità gli esiti dell’indagine e degli accertamenti. I pareri contrari sia del ragioniere che dal Revisore dei Conti, mi hanno insospettito ed è giusto che tutte le ombre siano diradate, anche nell’interesse della stessa Amministrazione comunale».

13