Scuola demolita. I finanzieri indagano sulle apparecchiature – Focus sull’inventario e sulle modalità con cui è stato redatto

Guardia di Finanza in comune a “caccia” dei beni della vecchia scuola demolita.
Gli agenti delle Fiamme Gialle tornano ancora una volta al palazzo municipale di Arce, confermando così l’esistenza di diversi filoni di indagini che riguardano gli atti amministrativi del comune. Questa volta, a differenza delle precedenti, sarebbero trapelate indiscrezioni sulla natura degli accertamenti in corso. In particolare, sempre secondo quanto si è appreso ufficiosamente, gli agenti starebbero verificando la consistenza dei beni inventariati all’indomani dell’abbattimento dell’edificio che ospitava la scuola dell’infanzia. Demolizione che, vale la pena di ricordare, è stata al centro di aspre polemiche politiche e necessaria, soprattutto, a fare spazio alla nuova costruzione successivamente realizzata in via Magni.
 
Il perché delle indagini
Mancherebbero all’appello, infatti, alcune attrezzature, mentre ci sarebbe poca chiarezza sulle modalità adottate per la redazione dell’inventario, nonché i criteri utilizzati per la selezione di cosa conservare, cosa smaltire e in che modo. Insomma, sempre stando nel campo delle ipotesi, ci sarebbe stata poca trasparenza nella gestione di questi passaggi ed ora, visto che questa serie di attrezzature ha un valore patrimoniale non trascurabile, si sta cercando di capire cosa sia successo e addirittura se qualcuno possa aver realizzato indebitamente dei proventi sulla questione. All’epoca dei fatti, l’imperativo era accelerare i tempi, fin troppo rallentati quest’ultimi dalle pastoie burocratiche e dagli adempimenti per il finanziamento dell’opera. Tra la ricerca dei beni, ce n’è uno che di certo non può passare inosservato. Si tratta di una grossa scala antincendio zincata che serviva i due piani del vecchio fabbricato. Che fine ha fatto? Un bene che era stato montato lì da pochissimi anni, grazie ad un finanziamento ad hoc ottenuto dal comune di Arce. Di questa indagine si attendono novità, di certo per l’ente di Arce sembra non esserci pace in quanto alle visite della Guardia di Finanza, ormai di compagnia presso gli uffici del palazzo comunale.
14