Scuola, scontro al vetriolo – Marcello Marzilli chiede l’istituzione urgente di una commissione di inchiesta. Riflessi politici sulla realizzazione del micro-nido e della struttura dell’infanzia

ARCE – Una commissione consiliare d’inchiesta sulla realizzazione e l’ultimazione dei nuovi plessi scolastici di via Magni. E’ quella che chiede a gran voce il consigliere Marcello Marzilli all’indomani dell’annuncio dell’Amministrazione comunale della ripresa dei lavori.
«Che le scuole vengano ultimate – ci ha detto – è una buona notizia. Mi auguro vivamente – ha aggiunto Marzilli – che ci siano le condizioni legali e finanziarie per poterlo fare. E su questo, forse, visto quanto è successo finora e se è vero che la maggioranza non ha nulla da nascondere, si potrebbe istituire una Commissione consiliare che accerti e faccia conoscere ai cittadini la verità su questa opera pubblica tanto discussa. Il dato politico, comunque, rimane inquietante. Lo è ancor più dopo aver letto le dichiarazioni roboanti del capogruppo e assessore alla Pubblica Istruzione Vincenzo Colantonio. A tal riguardo, ritengo sia utile precisare che il micro nido-scuola dell’Infanzia non sia stato ancora ultimato esclusivamente per la litigiosità della maggioranza. Con tre assessori usciti dal gruppo e passati all’opposizione, con tre segretari comunali cambiati, con tre tecnici comunali avvicendati – fa notare ancora l’ex assessore – è stata capace di perdere il finanziamento regionale. Questi ad oggi sono i fatti e le chiacchiere qualcuno le vorrebbe fare per mitigare responsabilità ben evidenti. A nulla infatti sono valsi i miei continui di indurre l’Amministrazione alla ragionevolezza, così come le mie esortazioni a rispettare le regole e le procedure. Ancora una volta, pubblicamente, chiedo agli Amministratori arcesi di provvedere a dotare la struttura della prescritta autorizzazione paesaggistica e li esorto a non ricorrere alle anticipazioni di cassa perché, allo stato, non sono possibili. Anche per me comunque il “capananccio”, tal’è e chi non ne avesse ancora cognizione può, in questi giorni di ferie, farsi una passeggiata per constatare sotto quelle lamiere quale sia la temperatura raggiunta negli ambienti oggi ancora sfinestrati, deve essere ultimato. Certo è – ha concluso Marzilli – che mentre Colantonio vi vede dentro il futuro della popolazione scolastica arcese io, più semplicemente, vi vedo dentro i balloni di fieno e magari qualche mezzo agricolo».
 
16