Secco no al Valle del Liri – Particolarmente suggestivo l’insediamento del consiglio comunale dei ragazzi

COLFELICE – Proficua seduta del Consiglio comunale di Colfelice, con la presenza di tutti i suoi componenti e l’approvazione all’unanimità di tutti gli argomenti all’ordine del giorno.
Particolarmente interessante e suggestivo è stato l’insediamento del Consiglio comunale dei Ragazzi, composto da Chiara Mollicone (Sindaco Baby) e da Mirko Abbatecola, Elisa D’Amata, Francesco De Gasperis, Gioele Federici, Matteo Fraioli, Ilary Iommi, Lorenzo Mangia, Maria Aurelia Tocco, Sbardella Ayala e Letizia Cacciatore. Il Sindaco Baby ha indossato la tradizionale fascia tricolore e ha preso la parola per ringraziare il dirigente scolastico Rita Cavallo, gli insegnanti e gli alunni compagni di scuola e l’amministrazione comunale, che ha apprezzato il ricco programma di iniziative predisposto dai ragazzi e ha deliberato la concessione di un contributo di euro 500 per le loro piccole esigenze e spese di gestione. L’esame dei successivi argomenti all’ordine del giorno ha portato all’approvazione del regolamento sulla “Disciplina organizzativa per contratti stipulati in modalità elettronica”, del “Regolamento sui controlli interni del Comune ai sensi del D.L. n. 174/2012”, della richiesta di convocazione della Conferenza dei Sindaci della ASL di Frosinone per la definizione dell’Atto aziendale e degli indirizzi generali per la gestione associata di tre funzioni fondamentali ex art. 19, comma 1, della legge 135/2012 (sono state individuate le funzioni relative al catasto, alle attività di protezione civile e alla erogazione dei servizi sociali). Il Consiglio ha anche deliberato l’accettazione della cessione a titolo gratuito di un terreno da parte di Franco Fraioli, discendente di un cittadino di Colfelice, e ne ha evidenziato il munifico gesto. Unanime consenso ha riscosso la richiesta di esclusione del territorio comunale di Colfelice dal comprensorio del Consorzio di Bonifica “Valle del Liri”. Tutti i consiglieri hanno sottolineato l’inutilità del Consorzio che a fronte dell’annuale richiesta di elevati contributi consortili non eroga alcun servizio o beneficio nell’interesse della comunità. Una battaglia questa che il sindaco Bernardo Donfrancesco sta portando avanti da tempo, ora oggetto di discussione anche in Consiglio comunale che come ho detto si è espresso all’unanimità per la fuoriuscita dall’Ente consortile.

97
Da: ; ---- Autore: