Segreteria comunale, un consiglio ad hoc – Opposizione contraria alla condivisione del dirigente con altri enti

ARCE – Servizio di segreteria, un consiglio comunale ad hoc per l’approvazione del nuovo schema di convenzione.
L’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Roberto Simonelli ritenta la strada della condivisione della figura del segretario comunale.
Dopo la decisione di sciogliere la convenzione con il Comune di Colfelice, avvenuta a seguito del trasferimento della dottoressa Amalia Giannetti, il Comune di Arce si appresta ad entrare in una nuova convenzione che dovrebbe coinvolgere i municipi di Roccasecca e Colle San Magno. Il nuovo segretario sarà quindi una figura part-time e verrà negli uffici di via Milite Ignoto soltanto in determinati giorni della settimana. Il ruolo del nuovo funzionario dovrebbe essere affidato al dottor Colacicco di Minturno, che da qualche settimana, sta già svolgendo le funzioni di supplente e avrebbe seguito da vicino la nuova pratica della convenzione con le altre Amministrazioni coinvolte. Intanto lo schema deve passare al vaglio del consiglio comunale prima di poter essere adottato.
Il presidente Gianfranco Germani ha convocato appositamente un’Assise civica per questa sera alle 19.30.
Dall’opposizione, il consigliere Marcello Marzilli ha già fatto sapere che l’esigenza del Comune di Arce, al fine di garantire l’efficienza dell’ente, richiederebbero la presenza di un segretario a tempo pieno. Un nuovo incarico a tempo parziale potrebbe voler dire commettere due volte lo stesso errore.

12