Servizio mensa rinnovato – Già da lunedì tutti a tavola

ARCE – Da lunedì prossimo, via alla mensa con nuovo appalto e nuova ditta.
Gli alunni della scuola dell’infanzia, dal prossimo 3 ottobre, potranno usufruire del servizio di refezione fornito dal comune di Arce.
Nei giorni scorsi, il responsabile del servizio amministrativo, ha conferito l’appalto ad una ditta specializzata di Sora, la quale ha sottoscritto il contratto contenente le modalità di espletazione del servizio.
Il costo per le casse comunali per ogni pasto è di 3,64 euro, più iva, per una spesa stimata annuale di circa 36mila euro. La ditta aggiudicatrice dell’appalto ha vinto la gara proponendo un ribasso di 11, 86%. I prezzi dei buoni pasto per gli alunni, invece, sono fissati da un’apposita delibera del consiglio comunale secondo gli scaglioni di reddito Isee della famiglia.
Molto interessanti sono le condizioni poste dal Comune di Arce per la preparazione, il confezionamento e il trasporto dei pasti. Oltre a rispettare tutte le norme previste in materia igienico-sanitaria, le pietanze non potranno essere preparate oltre i 25 km di distanza dalle scuole dell’infanzia di Arce Capoluogo e della frazione di Isoletta. Le materie prime utilizzate non potranno essere del genere precotto o surgelate ad eccezione del pesce (filetti di sogliola e di merluzzo) che comunque dovranno essere garantite nelle modalità di conservazione. Nel pasto ogni alunno avrà compresa una bottiglia d’acqua da mezzo litro, mentre per i bambini che necessitano di una particolare dieta, perché affetti da intolleranze, diabete o allergia, la ditta è obbligata a fornire pasti differenziati secondo le richieste presentate dalla famiglia.
Il Comune di Arce, inoltre, metterà a disposizione della ditta appaltatrice un mezzo idoneo al trasporto dei pasti in suo possesso. I menù settimanali saranno disposti dall’apposito servizio della locale Azienda sanitaria locale.

16