Si riunisce il Consiglio – Tra i punti il saldo Tari

Ultimo consiglio comunale dell’anno, il primo convocato in via digitale. E’ prevista per questa sera alle 21, nella sala consiliare dedicata all’economista Antonio Renzi. L’ultima del 2014 che chiude un anno intenso di avvenimenti per l’amministrazione arcese, che lo scorso maggio ha confermato Roberto Simonelli alla guida del paese. La prima, ci fa notare il presidente del consiglio comunale Sara Simone, di una nuova “era” digitale che parte dalle convocazioni a mezzo posta elettronica certificata, e che arriverà nei prossimi mesi, grazie anche all’assessorato all’innovazione tecnologica di Dario Di Palma, a fornire tutti gli atti in discussione in via telematica. Tornando agli argomenti, l’assise dovrà pronunciarsi su otto punti all’ordine del giorno. Tra i principali c’è senz’altro lo slittamento proposto dalla giunta comunale per il pagamento del saldo della Tari al 28 febbraio 2015; la ratifica della variazione di assestamento del bilancio di previsione 2014; l’approvazione di un piano di utilizzazione aziendale, meglio conosciuto come Pua, per la realizzazione di un annesso agricolo destinato a cantina per vinificazione ed un atto di indirizzo per la ricognizione delle aree produttive del piano regolatore, una delibera quest’ultima propedeutica alla riprogrammazione urbanistica del territorio comunale. Come punto aggiuntivo, invece, si tratteranno una serie di schede inerenti il riconoscimento dei debiti fuori bilancio.

17