Si torna a sperare – Arce – Vallecorsa 2 a 0

ARCE – Si rivede un po’di luce, torniamo credere che l’obbiettivo, previsto a inizio campionato, sia raggiungibile, certo, si poteva credere che non avremmo dovuto tribolare così tanto, questo è il calcio, e le realtà dei piccoli centri, risentono più degli altri, delle difficoltà a realizzare cose forse troppo grandi.
L’ Arce di oggi, pur cosciente di uno spogliatoio in difficoltà, di individualità, che non danno il massimo, ha puntato i piedi, e si è opposto ad una serie di risultati negativi, con tutta la rabbia che può avere uno che non ci sta, e fin dalle prime battute si sono visti undici ragazzi, che a testa bassa hanno messo sotto un Vallecorsa che non ha mollato mai, alla guida dei gialloblu, si è messo il capo, ossia, il grande cuore di Roberto Patriarca, che già al 12° del primo tempo, da una punizione battuta dal vertice destro, svetta in modo imponente e pizzica l’angolino sinistro del bravo Recchia, è l’uno a zero, sembra tutto facile.
Si riparte al gran galoppo per tentare di chiudere la partita, ma gli errori  nelle aperture lungo le fasce, le conclusioni fuori dallo specchio della porta, che fin’ora ci hanno penalizzato, si sono ripresentate in modo inesorabile, ed intanto il Vallecorsa comincia a venire fuori facendo venire più di qualche brivido, non fosse altro quando si rendono conto che tra i pali non c’è il nostro De Santis, niente da rimproverare al bravo Spinelli, ma non avere il senso della gara, e sentire la grande responsabilità della situazione, certo non ti aiuta.
Il secondo tempo, riparte sulla falsa riga del primo, l’Arce a correre dietro al quel raddoppio che non vuole arrivare, e gli ospiti che ripartono pericolosamente, vedi Di Nietta ed Egidi sulle due fasce che corrono a razzo, presentandosi al cros dal vertice che per nostra fortuna non vengono adeguatamente sfruttati, intanto Manco e De Luca, fanno la loro gara seminando il terrore alla tre quarti, ed i nostri centrali avanzati Simone e Patriarca, tra qualche erroraccio, subiscono falli, più volte ignorati dal direttore di gara, comunque, tolto un gran tiro dalla distanza di Fattizzo che va stamparsi sulla traversa, che ammutolisce tutto il Lino De Santis, gli ospiti non creano grossi pericoli, e le ripartenze di Belli, ci tengono quasi tutta la gara nella trequarti Vallecorsana, e finalmente in zona recupero, dopo almeno due battute a tu per tu con Recchia, il grande impegno di Montuori, lo premia con una delle sue zampate dal limite centrale, che ci da il meritato raddoppio, chiudendo così una gara che poteva finire anche diversamente….

Gli schieramenti:

Arce: Spinelli, Pagnanelli, Spiridigliozzi, Parisi, Maione,Belli, Montuori, Simone, Patriarca, Manco, (dal 16° del 2° t. Ricci) De Luca, (dal 44° del 2° t. Arcese) A disp.: Proia, Arcese, Ricci, Compagnone, Lucchetti, Vittorelli, Rroci. All. sig Patriarca

Vallecorsa: Recchia, Ricci, Gargano, Ciccarelli, Cairo, Fattizzo, Egidi,(35° 1°t. Lauretti) Milo,(47° 2°t. Romano), Loasses, Merluzzi,(18° 2°t. Casciano), Di Nietta. A disp.: Giuliani, Romano, Casciano, Lauretti.

Marcatori: 12° 1°t. Patriarca, 46° 2°t. Montuori.

Amm.: Simone, spinelli (Arce), Milo, Cairo,Di Nietta, Gargano (Vallecorsa)

Terna: dirett. Potenza (Rm.1), 1° ass. Di lorenzo (LT), 2° ass. Caputo (LT)

Foto – F. Germani

 

31
Da: ; ---- Autore: