Simonelli rilancia la squadra – Il sindaco uscente incontra i cittadini e fa il bilancio delle tante cose fatte

ARCE – Bagno di folla per il sindaco uscente Roberto Simonelli che rilancia il progetto di Liberamente per Arce per altri cinque anni. Una sala gremita ha accolto l’Amministrazione comunale che domenica sera, nella sala del museo di “Gente di Ciociaria” di corso Umberto I, ha ufficializzato l’avvio di una nuova fase. Prima del sindaco Simonelli hanno preso la parola l’euro parlamentare Francesco De Angelis e il consigliere regionale Mauro Buschini. Entrambi hanno assicurato il loro pieno sostegno all’Amministrazione comunale e ai progetti futuri in favore del Comune. Il primo cittadino, invece, ha fatto un excursus su questi ultimi anni di amministrazione soffermandosi ad elencare le cose fatte. Tra queste hanno avuto un posto di rilievo gli sforzi assunti per la messa in sicurezza dei plessi scolastici e la realizzazione della nuova scuola materna con annesso asilo nido. Subito dopo sono stati citati i progetti legati all’introduzione del nuovo sistema della raccolta dei rifiuti porta a porta; il decoro del cimitero comunale con la sistemazione delle aiuole, la realizzazione del pozzo e il recupero dei settori A e B; la valorizzazione di piazza e corso Umberto I la realizzazione dei bagni pubblici adiacenti la piazza principale; la messa in sicurezza delle strade; l’arredo urbano nelle piazze di Sant’Eleuterio, sant’Agostino ed Isoletta; la riacquisizione dei locali dell’ex mercato coperto; l’installazione dei pannelli fotovoltaici; la manutenzione del palazzo Municipale e il relativo ammodernamento tecnologico della casa comunale; la manutenzione del campo sportivo; fino ad arrivare alla collocazione del Corpo Forestale dello Stato, della nuova ubicazione dei Vigili del Fuoco nonché la nuova sede dell’Associazione Nazionale dei Carabinieri. Roberto Simonelli ha poi parlato del futuro, riconfermando nella squadra tutti coloro che vorranno intraprendere questa nuova sfida e nel contempo aprendo le porte a donne, uomini e giovani che vogliono impegnarsi per il bene del paese. Il sindaco si è soffermato molto sui cantieri partiti in queste settimane e sui lavori che partiranno a breve. Tra questi, i principali, l’avvio del nuovo appalto inerente la pubblica illuminazione; la messa in sicurezza del campo polivalente di piazza Umberto I e la ristrutturazione della scuola d’Isoletta. Chi si aspettava un attacco frontale agli ex colleghi di maggioranza o agli esponenti dell’opposizione è rimasto deluso. La linea scelta dal sindaco, infatti, è stata volutamente quella dei toni bassi, di rimanere al di fuori della polemica e di evitare una contrapposizione fine a se stessa. Qualcuno ha notato la mancata possibilità, da parte dei cittadini, di poter fare degli interventi. Ma per questo, probabilmente, ci sarà ancora tempo.

16