Sotto il Comune spunta la storia – La ditta dei lavori ha scoperto un cunicolo. Soprintendenza in azione

Un antico cunicolo sotto il palazzo del Comune. Lo avrebbe rinvenuto nei giorni scorsi all’interno del cantiere di via Milite Ignoto la ditta che si sta occupando dei lavori di stabilizzazione geomorfologica del tratto stradale. Ieri mattina, sarebbe stato eseguito un sopralluogo di un funzionario della Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio. In realtà, secondo indiscrezioni, la Soprintendenza si sarebbe mossa dopo una segnalazione che ipotizzava proprio la presenza di una cavità sotterranea. In paese c’è chi, addirittura, sosteneva che nel cunicolo potevano essere rinvenute delle antiche sepolture. Un’eventualità non del tutto remota se si considera che nel palazzo municipale e in buona parte dell’area del colle circostante, sorgeva un antico convento abitato dai cosiddetti padri Sacramentini. Ancora oggi, infatti, nella volta d’ingresso dell’ente si nota un’incisione nel marmo raffigurante l’ostensorio, mentre nell’ingresso posteriore doveva sorgere una piccola chiesa dove i monaci si ritiravano in preghiera. Una leggenda del posto racconta dell’esistenza di alcuni cunicoli che condurrebbero nella parte bassa del paese e più in particolare nella zona dell’attuale cimitero. «Da quanto ci risulta – ha detto il vicesindaco Gianfranco germani – non è stato rinvenuto nulla di tutto ciò o d’interesse. Comunque sia l’Ufficio Tecnico attenderà la relazione archeologica per poi assumere gli eventuali adempimenti».

18