Sulla spesa per il personale è guerra di cifre al palazzo – L’amministrazione starebbe valutando delle assunzioni

ARCE – Guerra di cifre in comune per le nuove assunzioni.
Sarebbe in corso in questi giorni un aspro dibattito tra l’amministrazione comunale e i dirigenti del municipio arcese. Oggetto dello scontro-confronto sarebbero le cifre riguardanti la spesa dell’ente per il personale. Un elemento fondamentale, a quanto pare, per poter valutare un ipotetico spazio all’interno della normativa vigente in materia di aumento della pianta organica ed equilibrio di spesa. La maggioranza del sindaco Roberto Simonelli, infatti, sembrerebbe intenzionata, il condizionale è d’obbligo, ad operare un paio di assunzioni. Proprio a tale scopo, avrebbe chiesto al segretario comunale di verificare l’effettiva fattibilità. Il primo problema sarebbe arrivato dall’area finanziaria. Le cifre, secondo quanto avrebbe scritto la responsabile dell’area, non consentirebbero nuove assunzioni. Un’attestazione, quella del funzionario, che non sarebbe piaciuta a qualche amministratore, tanto che, qualche giorno fa, lo stesso segretario avrebbe fatto un ordine di servizio diretto ad un dipendente dell’area finanziaria chiedendogli un nuovo conteggio. Di qui, raccontano i bene informati, sarebbe nato il risentimento della responsabile del servizio finanziario, che avrebbe fatto rilevare la sua stretta competenza dei dipendenti della sua area e che comunque, nonostante avesse già fornito i dati in questione, ulteriori ed eventuali richieste dovevano essere indirizzate direttamente a lei. Anche perché, un qualsiasi conteggio, per risultare ufficiale, dovrebbe contenere la sua firma e quindi la sua attestazione.
Ne è nato un caso, che sarebbe stato oggetto di una riunione di maggioranza, durante la quale sembrerebbero state addirittura avanzate delle proposte di richiamo al funzionario.
 

15