Sull’opera di demolizione la lente della prefettura – L’amministrazione replica a Marcello Marzilli

 

ARCE – Per il Comune, in merito ai lavori dell’ex scuola dell’infanzia, il consigliere Marcello Marzilli non comprende la portata dell’opera.
E’ questa, in sintesi, la posizione del comune di Arce alle dichiarazioni di autogol sull’iter procedurale fatte nei giorni scorsi dall’ex assessore ai Servizi Sociali.
«La nomina del coordinatore per la sicurezza nella fase di esecuzione e di realizzazione del progetto- fanno sapere dal Comune – non è avvenuta a seguito di esposti e ne tanto meno di una correzione all’iter procedurale. La determina in questione è esplicita e basterebbe leggerla per comprendere i motivi che hanno portato il responsabile dell’Ufficio Tecnico ad affidare l’incarico».
E in effetti l’atto dirigenziale in questione spiega la scelta compiuta di affidare il coordinamento, prima di competenza del tecnico comunale, all’ingegnere Pietro Minchella.
«Rilevato – si legge nella determina – che il cantiere in argomento ha in comune parte della viabilità interna ad altro cantiere edile ad esso contiguo (quello delle scuole elementari ndc.), dove svolge attività professionale di coordinatore della sicurezza l’ingegnere Pietro Minchella; ritenuto necessario affidare ad un unico professionista l’attività di coordinamento al fine di far rispettare procedure da lui previste e condivise, per creare minore conflittualità in cantiere e per avere il controllo sui processi più efficace ed attento. Considerato – si legge ancora – anche che l’Ufficio tecnico per le difficoltà di rispettare i tempi della programmazione dei lavori, per svolgere le funzioni di istituto e per la mancanza di strumentazione tecnica di base a supporto dello svolgimento delle funzioni richieste essendo il lavoro di speciale complessità».
Intanto, con una nota indirizzata al sindaco di Arce, la Prefettura chiede di essere informata urgentemente sugli sviluppi della questione sollevata dal consigliere Marcello Marzilli inerente la sussistenza di eventuali irregolarità nella demolizione.

 

29