Torna a risplendere la Chiesa Madre – Mercoledì a Rocca d’Arce attesa per la visita del vescovo Gerardo Antonazzo

ROCCA D’ARCE – Prosegue l’opera di abbellimento del centro storico da parte dell’attuale amministrazione, che così centra nuovi ed importanti successi su questo fronte e tema molto sentito dalla cittadinanza.
Sono terminati infatti alcuni giorni fa i lavori che hanno interessato le facciate della chiesa Parrocchiale, posta sulla cima del monte Arcano. A seguito del restyling fortemente voluto dall’Amministrazione comunale del sindaco, Rocco Pantanella, la Chiesa Madre appare oggi molto più bella e affascinante. Un edificio di culto tornato al suo antico splendore. Un colore molto acceso ne amplifica la sua maestosa architettura. Suggestivo rimane il campanile con il suo rivestimento in pietra. Con il restauro delle facciate della chiesa prosegue l’opera che l’Amministrazione Pantanella ha iniziato qualche tempo fa con la realizzazione del parcheggio adiacente alla chiesa. Numerosi posti auto in aggiunta di quelli esistenti, con un piazzale caratteristico che bene si fonda con il paesaggio naturalistico permettono a tutti di fruire comodamente del posto. Un luogo certamente nel cuore di tutti i rocchigiani e fedeli, in quanto, rappresenta la chiesa parrocchiale dedicata al Santo Patrono. E’ proprio di recente il consiglio comunale ha deliberato l’intitolazione ufficiale della piazza antistante a Santa Maria Assunta e San Bernardo. Inoltre, mercoledì prossimo la parrocchia di Rocca d’Arce si stringerà intorno al nuovo Vescovo, S.E. Mons. Gerardo Antonazzo, che dalle 18.30 farà visita alla comunità religiosa rocchigiana e, accolto dal parroco don Antonio Sacchetti e da tutti i parrocchiani, officerà la Santa Messa. Una visita molto attesa da parte del vescovo, che troverà ad accoglierlo una intera comunità di fedeli l’intera amministrazione comunale. Sarà una giornata speciale che porterà ad una rilevante affluenza di persone per una visita importante sotto tutti i punti di vista. Insomma Rocca d’Arce è pronta ad accogliere il suo vescovo.

113
Da: ; ---- Autore: