Toscana amara per il Frosinone, il Siena in 9 uomini vince la partita per 3 a 0 – Finisce con tanta amarezza la trasferta in casa della vice capolista Siena che prima si difende dagli attacchi dei ciociari e poi colpisce nella ripresa prima con Calaiò poi con l’ex Mastronunzio, e ancora con Troianello tutti con la casacca bianconera, peccato perché il Frosinone è stato lungamente padrone della gara ma è mancata la precisione da parte dei suoi estremi

Prestigiosa trasferta in terra Toscana per la truppa di mister Carboni rinfrancata dopo la vittoria casalinga contro la Triestina.
La formazione senese allenata da un grande ex giocatore come Conte è con certezza una delle più serie candidate alla vittoria finale avendo al suo interno molti giocatori che potrebbero ben figurare nella massima serie italiana, tra tutti spicca il portiere Coppola ex Milan e Ascoli.
Deludente l’ultima uscita del Siena reduce dalla battuta d’arresto contro il Sassuolo,  nonostante la sconfitta la classifica è sempre ottima, seconda alle spalle del Novara annovera tra le sue fila ben tre ex canarini come Mastronunzio, Bolzoni e Troianello Per il Frosinone  chiamato a confermare i buoni risultati ottenuti contro Torino e Triestina, il Siena deve riscattare il passo falso di Sassuolo di sette giorni fa. Carboni recupera in extremis Grippo e conferma l’undici che ha battuto la Triestina la settimana scorsa; Conte, invece, lascia in panchina l’ex Mastronunzio, preferendogli Brienza, con Sestu favorito su Troianiello. Solo tribuna per l’altro ex Francesco Bolzoni . Arbitra il signor Doveri di Roma.
Si parte con l’omaggio della formazione ciociara al sindaco Marini che ha subito un lutto famigliare, in campo con il lutto al braccio.
Partenza al fulmicotone per il Frosinone che dopo 2 minuti colpisce il palo con Lodi e la complicità del difensore Ficagna, Siena si salva dal primo attacco canarino.
Tutto il primo tempo resta nelle mani del Frosinone che ha impostato bene la gara, peccato la scarsa precisione dei suoi giocatori che nel momento cruciale hanno sbagliato la mira, prima emozione l’ammonizione di Reginaldo e subito dopo il nostro Catacchini proprio per un fallo sul difensore senese precedentemente ammonito.
Primo brivido in casa canarina con grande risposta da parte del portierone ciociaro Sicignano che si esalta su.
Il tecnico Conte prima della fine del primo tempo opta per un cambio, entra Troia Nello esce Sesta che accusa problemi fisici, finisce sul taccuino il terzo atleta è Vergassola il cattivo di turno.
Finisce il primo tempo con le reti inviolate.
Nessun cambio al ritorno delle formazioni in campo da registrare l’ennesima ammonizione questa volta è Ficagna che va sulla lista degli ammoniti.
L’equilibrio si spezza al primo grande errore delle formazione ciociara, minuto 62° quando Calaiò in rovesciata infila la porta del Frosinone che resta a guardare consentendo alla palla di rimanere dopo re rimpalli sempre nella nostra area e quindi l’attaccante senese ringrazia quando tutto faceva presagire la rete ma quella ciociara.
Immediata reazione canarina con Lodi che serve Santoruvo che batte debolmente verso la porta dei padroni di casa ma lo fa debolmente.
Gara negativa di Lodi che proprio non ingrana, ci si aspetta molto da questo giocatore vedremo cosa farà Carboni, intanto comincia il valzer delle sostituzioni, Basso rileva Grippo tra i ciociari mentre Conte fa entrare Mastronunzio togliendo Calaiò.
Espulso Vergassola per doppia ammonizione al 75° Siena in dieci.
Viene annullato un goal al Frosinone di Santoruvo che spinge un avversario.
Conte cambia ancora dentro un difensore Codrea al posto di una punta Brienza.
Raddoppio del Siena. Mastronunzio il marcatore della seconda rete bianconera che probabilmente chiude la partita ma la difesa anche in questo frangente lascia molto a desiderare.
Carboni tenta il tutto per tutto con altri cambi ma gli innesti di Di Carmine e Calil non mutano il risultato finale, neanche la seconda espulsione del Siena, Ficagna out per doppio giallo e Siena in 9 uomini consente ai cociari di recuperare la gara.
Anzi Troianello infierisce sui canarini con la rete del 3 a 0 ma il risultato è bugiardissimo.
Martedi si torna in campo, turno infrasettimanale contro il Crotone allo stadio Matusa.

Max Marzilli

 

53
Da: ; ---- Autore: