Trekking a cavallo, grande successo – Una passeggiata per scoprire le bellezze paesaggistiche del territorio

COLFELICE – Strepitosa partecipazione al trekking a cavallo alla scoperta dell’area archeologica di Fregellae che si è svolto domenica scorsa.
Accompagnati da un sole quasi estivo, 40 cavalieri provenienti da diverse provincie del Lazio si sono incontrati a Colfelice per la seconda edizione del trekking a cavallo alla scoperta di Fregellae. Cultura, natura e turismo equestre il mix della passeggiata, patrocinata dai comuni di Arce e Colfelice, la XV comunità montana e il parco naturale “Antiche città di Fregellae e Frabateria Nova” sotto l’egida della federazione italiana turismo equestre (Fitetrec-Ante).
I cavalieri hanno dunque potuto ammirare e conoscere un vero gioiello della Ciociaria, il sito archeologico di Fregellae, la sua posizione di preminenza sulle antiche colonie latine, il ruolo di portavoce delle colonie presso il Senato di Roma e l’esistenza di uno squadrone scelto di cavalleria (turma fregellana), formato da quaranta aristocratici fregellani con funzione di guardia del corpo dei consoli, distintosi per valore in almeno due importanti episodi bellici. Il sindaco di Colfelice Bernardo Donfrancesco ha accolto e portato i saluti dell’intera amministrazione comunale auspicando che l’iniziativa diventi un appuntamento fisso nel panorama del turismo equestre finalizzato a far conoscere un territorio ancora poco conosciuto e ricco di bellezze naturalistiche come il bosco di Colfelice, facendo anche riferimento al convegno sulle “Vie del Sacro”, un ambizioso progetto di promozione del turismo equestre che si è svolto recentemente.
Dopo aver attraversato il bosco di Colfelice, i cavalieri si sono diretti a Fregellae, nel territorio di Arce, dove sono stati accolti dagli assessori Brigida Fraioli, Marco Marzilli e Emanuele Calcagni che a nome del sindaco e dell’amministrazione comunale hanno dato il benvenuto ai partecipanti. La visita al sito archeologico è stata guidata da esperti: al trekking hanno partecipato tre bellissimi esemplari del pony di Esperia, Edda, Terrore e il puledrino Gulliver, cavallino autoctono della provincia di Frosinone in via di estinzione e per il quale ultimamente è stato approvato un protocollo di intesa tra l’associazione provinciale Allevatori del Pony di Esperia e la Federazione Italiana Turismo Equestre Comitato Regionale Lazio che prevede appunto la promozione e valorizzazione di questo nobile cavallino nel turismo equestre e nelle discipline associate.
Il ringraziamento dei partecipanti va ai Sindaci, alla Protezione Civile e ai Vigili Urbani di Colfelice ed Arce, che hanno permesso l’iniziativa e garantito la sicurezza della carovana, oltre che a Luca Fraioli e Stefano Coccoli, che hanno ideato e curato in modo impeccabile il trekking.

27