Uil Poste sulle barricate per difendere il servizio – Rispondendo al gruppo di protesta nato su Internet

 

ARCE – Il sindacato della Uil-Poste non ci sta alle accuse degli internauti che su un noto social network hanno costituito un gruppo di protesta, invocando servizi e personale più efficiente.
Così, per bocca del segretario provinciale di Uil Poste, Mauro Vacca, il sindacato difende il lavoro del personale impiegato nell’ufficio postale di Arce.
«L’efficienza dei servizi postali di Arce – si legge nella nota – non può essere misurata da criteri che non hanno nessuna attinenza con la conformità che alcune operazioni richiedono, quali la consegna delle raccomandate inevase previa esibizione di un documento di riconoscimento. I bug relativi ai sistemi informatici non sono ascrivibili ai lavoratori postali bensì ai sistemi telematici che sono di pertinenza aziendale. File estenuanti e attese che si protraggono oltre misura, sono causate da carenze croniche di personale e dalla lentezza dei sistemi informatici, che spesso scattano l’insofferenza e la rabbia dei clienti che immancabilmente riversano sugli inermi e incolpevoli lavoratori. Pertanto – continua Mauro Vacca di Uil Poste – consigliamo a questi internauti che vogliono un ufficio postale efficiente e con personale altrettanto efficiente, di rivolgersi altrove, sperando di ottenere “un servizio migliore”. Infine – chiosa la nota – si sottolinea l’impegno e la dedizione del personale dell’Ufficio di Arce, che è allineato alle strategie aziendali».

 

13