Un bel pari… cambiare si può – Sezze – Arce 2 a 2

Forse la rotta è quella giusta, la rivoluzione all’interno della società, a partire dall’avvicendamento alla presidenza tra il sig. Marrocco, e il sig Pecosolido, all’arrivo delle nuove leve che hanno elevato qualitativamente il livello tecnico dello spogliatoio, gli inserimenti dei due Massari, Fiorentini, Bruni, Grimaldi, il ritorno di Vittorelli, hanno tappato le falle che hanno inchiodato i giallo blu nelle ultime posizioni della classifica e nelle ultime due gare, hanno fatto vedere un volume di gioco molto diverso che lascia ben sperare.
La gara: l’Arce parte subito forte, mettendo alle corde i padroni di casa, il rientro di Simone al centro del campo fa un effetto diverso, i palloni da lui intercettati, sviluppano sulle fasce azioni sempre pericolose sorrette da Caracci e Vittorelli, al 23° parte da Simone l’azione del vantaggio Arcese, intercetta a centrocampo e serve sulla sinistra Ricci che mette al centro per D’Angelo, si gira con una bella finta, eliminando fisicamente il difensore di turno e mette magistralmente alla sinistra del portiere di casa , in uscita verso destra, era un po’ che non vedevamo simili prodezze, uno a zero meritato. Il campo, comunque comincia a farsi pesante, i padroni di casa tentano la reazione, buttando palloni abbastanza innocui al centro area dove trovano il rientrante Di Girolamo che non concede tanto, purtroppo è proprio uno di questi palloni a dare forse un non troppo meritato pareggio al Sezze, un tiro-cross  dalla tre quarti sinistra di Cappuccilli taglia tutta l’area, il n. 11 Giacca copre la visuale al nostro n. 1, e la palla si infila in rete per l’ 1 a 1, è il 43° del pt, si va al riposo.
Il rientro è comunque caratterizzato da un freddo pungente, dalla pioggia e da un terreno sempre più pesante, i 22 in campo faticano in modo enorme a trascinare la palla su un terreno erboso per modo di dire, l’Arce comincia a cedere terreno, anche per decisioni di una terna tutta, a dire poco non all’altezza dei campionati di promozione, il Sezze si fa sempre più sotto disordinatamente e aiutato da alcune decisioni arbitrarie dubbiose, giunge ad un vantaggio anche di buona fattura, cros dalla sinistra, svetta il bravo Giacca che insacca con un colpo di testa  a seguire per il 2 a 1, l’Arce non ci sta, giustamente, riprende a macinare azioni contro gli avversari, il campo e la terna arbitraria, sette minuti dopo, al 31° Claudio Massari fa vedere tutta la sua bravura, riprende un cross dalla destra di Arcese e spalle alla porta, di testa gira nell’agolo basso destro di Stefanini per il definitivo 2 a 2 che accontenta le due compagini, l’Arce poteva aspirare alla posta piena ma fuori dalle mura amiche può bastare.

I tabellini:

Sezze: Stefanini, Zeppieri, Di Tullio, Violanti, Del Signore, Pecorilli, Fiore, Di Trapano, Varrona, Cappuccilli, Giacca. A disp.: Mercolano, Leva, Martelletta, Cantarello, Raimindi, Folcarelli, Pellerani. All. sig. Del Duca

Arce: Di Girolamo, Dalla Bona, Ricci, Massari A., Fiorentini, Pagnanelli, Caracci, Simone, D’Angelo, Massari C., Vittirelli. A disp.: La Valle, Beksihu, Bruni, Cerullo, Grimaldi, Arcese, Lucchetti. Al. Sig. Mollicone

Marcatori: Sezze: 43°pt Cappuccilli, 24°st Giacca – Arce: 23pt D’angelo, 31°st Massari C.

Sost.: Sezze: Leva x Zeppieri – Arce: Pellerani x Varrona

Ammoniti:  Pecorilli (Sezze) – Pagnanelli (Arce)

Arb. Sig. Leroni (RM 1),   ass. sig. Fusco e Galasso  (Aprilia)

27
Da: ; ---- Autore: