Un incarico in Regione al vice sindaco Simonelli – L’esponente di spicco dell’amministrazione comunale di Arce, presterà la sua opera di consulenza nella presidenza del Consiglio Regionale del Lazio

ARCE – Importante incarico in Regione per il vicesindaco di Arce.
L’avvocato Lucio Simonelli, esponente di spicco dell’amministrazione comunale di Arce, presterà la sua opera di consulenza nella presidenza del Consiglio Regionale del Lazio.
E’ quanto stabilito da una recente determinazione del consiglio di via Della Pisana che fa seguito ad una delibera dell’ufficio di presidenza avvenuta nello scorso aprile.
L’incarico, che ha la durata di dodici mesi ed è prorogabile per una sola volta per un ulteriore anno, è stato voluto direttamente dal presidente Mario Abbruzzese, visto anche il curriculum di Simonelli e le specifiche competenze maturate nello svolgimento dell’attività forense.
«L’obiettivo di massima dell’incarico – si legge nella deliberazione – consiste nell’elaborazione di uno studio che ricerchi i criteri distintivi della natura degli atti prettamente gestionali da quelli propriamente politici, nell’ambito dell’attività istituzionale di indirizzo e gestionale del Consiglio regionale».
L’incarico sarà espletato attraverso il supporto diretto al presidente del Consiglio regionale Mario Abbruzzese. Il vicesindaco Simonelli è dal 1993 avvocato del foro di Frosinone e dal 2007 è iscritto nell’albo speciale degli avvocati abilitati al patrocinio dinanzi la Corte Suprema di Cassazione. Nel 2004 si candida al consiglio comunale di Arce nella lista civica di Roberto D’Auria e viene eletto consigliere comunale, svolgendo una consiliatura tra i banchi dell’opposizione. Nel 2009, a seguito dell’accordo con l’allora vicesindaco uscente, Roberto Simonelli, è parte della lista “Liberamente per Arce”, che vince l’elezioni, e dove risulta primo degli eletti del suo schieramento. Ha militato in Alleanza Nazionale ed oggi fa riferimento al Popolo delle Libertà.

22