Un tuffo alla ricerca degli antenati in un convegno della Lanterna – Grazie al lavoro certosino del presidente Violetta

ARCE – La genealogia di un paese, in un convegno promosso dall’associazione culturale “La Lanterna”.
E’ la conclusione di un lungo lavoro, durato diversi anni, portato avanti dal presidente della onlus Giuseppe Antonio Violetta. Una ricerca nata quasi per gioco al fine di scoprire l’entità dei propri antenati, è arrivata a riguardare, nel solo paese di Arce, oltre trentacinquemila nominativi.
I risultati di questa originalissima ricerca verranno presentati in un convegno che si terrà oggi pomeriggio, alle 18.30, presso la sala dell’oratorio parrocchiale. Oltre all’autore, parteciperà l’assessore alla Cultura, Brigida Fraioli e il sindaco di Arce Roberto Simonelli, ai quali verranno realizzati seduta stante, grazie all’ausilio di programmi informatici ad hoc nel quale sono stati inseriti i risultati della ricerca, un albero genealogico della propria discendenza.
«E’ un lavoro – ha detto Violetta – che va alla memoria di tutti coloro che ci hanno preceduto e dai quali abbiamo ereditato non solo le calvizie e il colore degli occhi, ma tutto quel mosaico genetico che rende ognuno di noi, nel bene e nel male, un essere unico e irripetibile. Nella lunga ricerca, ho alternato momenti di entusiasmo ad altri di sconforto, a seconda delle difficoltà incontrate nella spesso difficilissima ricostruzione del filo genealogico. Ma soprattutto, leggendo gli atti di battesimo, di matrimonio e di morte di tante persone, spesso di secoli fa, mi ha colto una sorta di strana commozione, quasi fossi non solo contemporaneo di questi antenati, ma addirittura compartecipe dei loro sentimenti. La pubblicazione di questi dati – ha concluso – mei è sembrato quasi un modo per farli rivivere».

27