‘Una banca sempre più riferimento per imprenditori e famiglie del territorio’ – Rinnovati gli organi sociali dell’Istituto bancario

Si è tenuta nei giorni scorsi a Frosinone, presso l’Auditorium Diocesano San Paolo Apostolo, l’Assemblea dei Soci della Banca Popolare del Frusinate. Davanti ad una numerosa platea il Presidente del Consiglio di Amministrazione, Domenico Polselli, ha aperto i lavori relazionando sull’attività svolta dall’istituto bancario. «Vi chiedo di essere orgogliosi della nostra Banca – ha detto Polselli rivolgendosi ai soci – perché rappresenta un punto di riferimento per imprenditori e famiglie di questo territorio che ha continuato a finanziare nonostante tutti gli effetti negativi della crisi ed ha sempre di più sostenuto importanti iniziative culturali, sociali e sportive». Ed in effetti la BpF si prepara ad affrontare il futuro nella consapevolezza dei propri mezzi. Un istituto che si è mostrato negli ultimi anni snello ed in grado di garantire il controllo, capace di portare a casa risultati anche in un momento di instabilità, responsabile nel gestire i risparmi ottenuti con il sacrificio e con il lavoro di clienti e soci, ma principalmente ricco di passione che ogni giorno vive negli uomini e donne che lavorano per creare un Istituto sempre più competitivo. Questi, in sintesi, gli elementi che fanno della Banca Popolare del Frusinate una banca che può guardare al futuro con ottimismo. Il Presidente Polselli ha inoltre dichiarato che l’obiettivo dell’Istituto è quello di diventare “Banca di riferimento” del Lazio meridionale attraverso il rafforzamento del presidio territoriale. «È nostra intenzione – ha spiegato – accrescere il ruolo di soggetto proattivo nelle politiche di sviluppo del territorio elettivo della Banca attraverso l’avvio di iniziative mirate in collaborazione con Enti e Istituzioni locali per lo sviluppo e la promozione del territorio della provincia di Frosinone, alimentando un volano positivo di crescita e benessere che può contribuire positivamente al bilancio della Banca. Inoltre, la nostra mission è quella di incrementare la base sociale, attraverso la valutazione di opzioni per agevolare l’accesso al capitale di nuovi soci». Polselli ha fatto anche un accenno alla attenzione e al sostegno che l’istituto pone da sempre verso numerose attività di carattere sociale e culturale che si svolgono sul territorio provinciale. «Il legame con il proprio territorio ha sempre costituito per la Banca un valore fondante – ha spiegato – cui improntare e finalizzare il proprio operato. In tale ottica la Banca si è sempre posta l’obiettivo di servire il proprio territorio e la sua gente». Il presidente Polselli ha infine ricordato quanto sia stata intensa l’attenzione che la Banca ha continuato a rivolgere al mondo dei giovani  promuovendo e potenziando iniziative a loro espressamente dedicate, fra le quali, in particolare, l’assegnazione di borse di studio per i figli dei soci che si sono distinti negli studi. Una iniziativa posta in essere da oltre un decennio con la quale sono stati gratificati più di cinquecento ragazzi. Come non è mancato il supporto ad attività sportive nella consapevolezza di condividere  valori di aggregazione, confronto e sana competizione. Al termine della sua relazione il Presidente ha dato poi la parola al Direttore Generale Rinaldo Scaccia «L’esercizio 2014 – ha detto – chiude con un utile netto pari a 6,02 milioni di euro, +71,7% rispetto al 2013. Stiamo costruendo le basi per una crescita sana e duratura. La Banca Popolare del Frusinate nello scorso anno, nonostante, il periodo negativo dell’economia reale che ormai si protrae da diversi anni, ha continuato a fare il proprio lavoro, che è in primis quello di concedere credito, lo ha potuto fare forte di un’adeguata dotazione patrimoniale che gli ha permesso di dare continuità nel tempo al processo di sviluppo aziendale». Nel corso dell’Assemblea è stato realizzato un collegamento in audioconferenza con il Presidente Carlo Salvatori, che ha evidenziato i risultati positivi raggiunti dall’Istituto. Al termine dei lavori l’Assemblea ha rinnovato gli Organi Sociali eleggendo i membri del Consiglio di Amministrazione. Sono risultati eletti: Faustini Angelo, Mastroianni Marcello, Pogson Doria Pamphilj Gesine, Polselli Domenico, Ranaldi Gianrico, Santangeli Enrico, Specchioli Pasquale; i tre Sindaci Effettivi: Santamaria Baldassarre, Di Monaco Gaetano, Schiavi Davide, i 2 Sindaci Supplenti Altobelli Francesca, Fabrizi Rodolfo e Presidente del Collegio Sindacale è stato eletto Santamaria Baldassarre; i cinque Probiviri Effettivi: Fusco Tommaso, Iadicicco Antonio, Iannarilli Bruno, Salvatori Carlo, Schioppo Raffaele e due Probiviri Supplenti Grossi Marcello e D’Emilia Nicola.

111
Da: ; ---- Autore: