Una Giunta, due anime – Sugamosto e Patriarca con il vice sindaco, Colantonio sorretto da Marzilli e Fraioli

ARCE – Due gruppi consiliari per l’amministrazione Simonelli.
E’ ormai più di un’ipotesi la possibilità che la lista “Liberamente per Arce”, che dall’8 giugno 2009 governa il paese, si divida in due gruppi di riferimento.
Il consiglio comunale di questa sera, previsto per le 20, potrebbe essere l’occasione giusta per ufficializzare una spaccatura squisitamente politica ormai non più eludibile.
La giunta municipale, da tempo, è divisa in due anime e sono alcune settimane che, seppur ripetutamente convocata, non riesce a produrre atti amministrativi.
Da un lato il vice sindaco Lucio Simonelli (esponente vicino al presidente del consiglio regionale Mario Abbruzzese) al quale, secondo i bene informati, arriverebbe l’appoggio dell’assessore ai Servizi sociali, Domenico Sugamosto, e di quello (un po’ meno convinto) dell’assessore allo Sport, Roberto Patriarca. Dall’altro, per l’area di centro-sinistra, l’assessore Vincenzo Colantonio, il capogruppo Marco Marzilli e l’assessore alla Cultura, Brigida Fraioli. E proprio questi ultimi avrebbero manifestato, in più occasioni e su tutta una serie di temi, la necessità di una sterzata all’azione amministrativa.
Quello che preoccuperebbe “l’ala sinistra” sarebbe il modo di operare di qualche collega, forse un po’ troppo attento al tornaconto politico personale che al programma della lista civica.
L’assessore all’ambiente sembrerebbe tra i più convinti che la fondazione di un nuovo gruppo di maggioranza sia un atto necessario e probabilmente salutare.
Un segnale di malessere, ma anche di chiarezza verso i cittadini, verso la maggioranza e lo stesso sindaco che potrebbe cogliere un’opportunità di rilancio che finora è rimasta solo tra gli annunci. Bisognerà vedere se la determinazione di Colantonio sia la stessa di Marzilli e Fraioli.
Di certo gli argomenti in discussione alimenteranno un dibattito molto infuocato. L’assise, infatti, dovrà approvare il bilancio di previsione, il piano triennale delle opere pubbliche, le mozioni sulla rotatoria e la trasmissione sul web delle sedute consiliari.

21