Una parodia sul nucleare – Per lo spot che fa discutere

ARCE – Chicco Testa interviene su un blog ecologista di Rocca d’Arce per difendere la “sua” pubblicità sul nucleare.
Il presidente (già deputato, professore e giornalista) del Forum Nucleare Italiano, organizzazione non a scopo di lucro che ha lo scopo di contribuire alla ripresa in Italia dello sviluppo dell’energia nucleare a uso pacifico, è intervenuto personalmente, qualche giorno fa, sulla pagina web “Eco Spiragli”.
Il sito è gestito da Anna Simone, vicepresidente dell’associazione arcese “Progresso e Solidarietà”, convinta ambientalista e sociologa in Territorio e Ambiente. La giovane, a seguito della decisione presa lo scorso 18 febbraio dal Giurì di autodisciplina pubblicitaria sullo spot del Forum Nucleare Italiano (conosciuto in televisione come quello della partita a scacchi) che lo ha ritenuto non conforme al Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale (pubblicità ingannevole), ha realizzato uno spot-parodia riversandolo sul famoso sito You Tube. Il titolo del filmato informativo, scritto e realizzato dalla Simone con l’aiuto del regista Eliana Grimaldi e della sorella Cristina, è “Quattro chiacchiere fra papere”. Un video che su internet ha avuto un grosso apprezzamento. Lo spot rappresenta, invece della partita a scacchi, una conversazione sul tema del nucleare tra due ragazze, mentre si sfidano nel più popolare “Gioco dell’oca”. Ne è uscito fuori un bel cortometraggio che invita alla riflessione su di un tema molto dibattuto. Lo spot (reperibile sul sito http://ecospiragli.wordpress.com) è stato provocatoriamente regalato al presidente Chicco Testa, visto che quello andato in onda finora sulle maggiori emittenti nazionali è stato sospeso. Testa è intervenuto sul blog, ringraziando in modo sarcastico del dono e segnalando che il Forum, in base alla motivazione della decisione del Giurì, ha modificato il filmato originario, inserendo un chiaro riferimento alla posizione pro-nucleare (la nuova versione dello spot con le motivazioni complete è disponibile nel sito internet www.forumnucleare.it).
«Una pubblicità ufficiale che risulta essere troppo “corretta” – ha commentato ancora Anna Simone – non è il massimo. Personalmente sono contraria all’energia nucleare, ma ritengo che chiunque debba farsi, o possa rivedere, la propria opinione. Del resto anche lei – ha concluso rivolgendosi al presidente del Forum Nazionale – ha cambiato la sua nel corso degli anni, da contrario a favorevole».

20