Un’altra chiesa visitata dai ladri – Inviolata la sagrestia, magro il bottino

ROCCA D’ARCE – Nuovo furto sacrilego. I ladri hanno colpito la Chiesa della Madonna della Sedia, in località Valle Cautara, a pochi giorni di distanza dalla rapina messa a segno nella Chiesa Parrocchiale “Santa Maria Assunta e San Bernardo”.
Questa volta a finire nel mirino dei malviventi è stata la graziosa chiesetta situata nella periferia del paese. Ieri mattina un residente della zona ha notato le porte di accesso della chiesa aperte ed ha avvisato il parroco, don Antonio Sacchetti. Sul posto insieme al parroco si sono recati i carabinieri della stazione di Arce, al comando del maresciallo Gaetano Evangelista, insieme al comandante della polizia municipale, Bernardo Di Folco. I ladri sarebbero entrati forzando la porta di ingresso della chiesa mettendo a soqquadro l’edificio senza riuscire ad aprire la porta della sacrestia. Scarso il bottino che è stato trafugato in quanto gran parte degli oggetti di valore non erano custoditi in chiesa.
Sgomento tra la popolazione di fedeli per quanto accaduto. Si tratta, come detto, del secondo episodio nel giro di pochi giorni.

91
Da: ; ---- Autore: